“Vita Indipendente”: Corigliano-Rossano vicina alle persone con disabilità

Il Comune ha emanato un avviso pubblico per accesso ai benefici del progetto in favore delle persone con disabilità

StrettoWeb

Il Comune di Corigliano – Rossano ha emanato un avviso pubblico per l’accesso ai benefici concessi per i progetti per la “Vita Indipendente” a favore delle persone con disabilità. L’avviso è stato pubblicato giorno 3 gennaio le istanze dovranno pervenire entro 15 giorni, ed è consultabile nella sezione avvisi del sito istituzionale del Comune di Corigliano-Rossano: http://tinyurl.com/37uc2fs8. Per Vita Indipendente si intende un modello di intervento volto a favorire l’autodeterminazione, l’inclusione e la piena partecipazione delle persone con disabilità, attraverso interventi mirati a favorire la loro autonomia, socializzazione ed integrazione sociale.

Il concetto di vita indipendente rappresenta, per le persone con disabilità, la possibilità di vivere con piena consapevolezza, assumendosi la responsabilità delle proprie scelte nel perseguire, alla pari con gli altri, la propria autonomia personale. Il percorso per la vita indipendente è rivolto allo sviluppo progressivo dell’autonomia della persona destinataria dell’intervento; ha natura flessibile, adattiva ed è realizzabile in ragione delle capacità, potenzialità e necessità della persona, in adesione al principio della massima personalizzazione della risposta. Il servizio è finalizzato principalmente al raggiungimento da parte della persona disabile dei seguenti obiettivi: sostegno verso processi di autonomia; inserimento ed integrazione sociale; miglioramento della qualità della vita; sollievo alla rete familiare. Gli interventi saranno dedicati a persone con disabilità maggiorenni, la cui disabilità non sia determinata da naturale invecchiamento o da patologie connesse alla senilità.

Limitatamente ai progetti di continuità non necessiterà di nuova valutazione ai fini dell’accesso. Si terrà conto delle scelte che favoriscono i percorsi di de-istituzionalizzazione e il contrasto ad ogni forma di segregazione o di isolamento delle persone con disabilità. “Vita indipendente significa libertà, emancipazione dall’oppressione – ha dichiarato l’assessore agli Affari Sociali, Alessia AlboresiPer le persone con disabilità la vita indipendente diviene una questione centrale, la madre di tutte le battaglie. Ricordiamo che il diritto alla vita indipendente ed inclusione sociale nella società è ben sancito nell’articolo 19 della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, ratificata dall’Italia. Per garantire realmente il diritto alla vita indipendente è necessario introdurre dei veri cambiamenti, anche a livello normativo, a partire dalla revisione del sistema di accertamento della condizione di disabilità. Il diritto alla vita indipendente, soprattutto per le persone con disabilità intellettiva e del neurosviluppo, non si improvvisa, ma va costruito nel tempo, nel “durante noi” in vista del “dopo di noi”. Un tema importante e centrale che ha sempre visto impegnata l’amministrazione del comune di Corigliano-Rossano”.

Condividi