Lega Calabria: “Pasquale Motta, un esempio di difesa della libertà di stampa e della dignità professionale”

Il giornalista Pasquale Motta ha preso la coraggiosa decisione di lasciare la testata per cui ha dedicato 10 anni della sua carriera

StrettoWeb

Nell’era digitale, in cui la libertà di stampa è spesso messa in discussione, il giornalista Pasquale Motta ha preso la coraggiosa decisione di lasciare la testata per cui ha dedicato 10 anni della sua carriera, contribuendo in modo significativo alla realizzazione di palinsesti di grande successo. Motta ha ringraziato l’editore per la fiducia accordatagli negli anni e ha sottolineato il suo impegno nel proteggere l’indipendenza e la libertà dei suoi giornalisti. Ha lasciato un saluto a coloro con cui ha lavorato durante la sua esperienza“. Lo si legge in una nota stampa di Lega Calabria.

Pasquale Motta ha annunciato l’inizio di una nuova vita professionale e ha promesso di continuare a lottare per la Calabria e per la causa della regione, con una voce ancora più forte di prima. Ha sottolineato che il suo impegno giornalistico è sempre stato al servizio della società calabrese e della regione, senza cercare centralità o ambizioni di carriera, ma camminando sempre a testa alta“, prosegue la nota.

La storia professionale di Pasquale Motta rappresenta un esempio di difesa della libertà di stampa e della dignità professionale dei giornalisti, in un contesto in cui queste libertà sono spesso messe in discussione, soprattutto in una terra difficile come la Calabria – si legge ancora –. La sua decisione evidenzia l’importanza di preservare l’indipendenza e la libertà nell’esercizio del giornalismo, fondamentali per garantire una società informata e democratica“.

A Pasquale Motta va il nostro ringraziamento per averci appassionato con format e rubriche televisive interessanti e di successo, garantendo pluralità ed equilibrio, e gli auguriamo traguardi sempre più ambiziosi per il futuro“, conclude la nota stampa.

Condividi