La “Divina Commedia Opera Musical”: matinée sold-out a Catanzaro

Tre matinée per le scuole già sold-out con largo anticipo per l’unica tappa in Calabria e al Sud de La Divina Commedia Opera Musical, dal 7 al 9 marzo a Catanzaro

StrettoWeb

Tre matinée per le scuole già sold out con largo anticipo per l’unica tappa in Calabria e al Sud del colossal originale La Divina Commedia Opera Musical, che sarà al Teatro Politeama Foglietti di Catanzaro dal 7 al 9 marzo con due spettacoli al giorno e che nel 2024 toccherà solamente Senigallia, Milano, Roma, Torino e, appunto, Catanzaro. Esaurite le disponibilità per gli spettacoli delle ore 10:00, rimane aperta la prevendita ticketone per i serali delle ore 21:00.

Tremila gli studenti che arriveranno dai seguenti Istituti di tutta la Calabria: I.C. Mameli/Manzoni di Amantea, I.C. Casalinuovo e Liceo Scientifico L. Siciliani di Catanzaro, I.I.S. Enzo Ferrari di Chiaravalle Centrale, I.C. di Curinga, I.C. Perri/Pitagora e I.C. Ardito/Don Bosco di Lamezia T., I.C. Don Maraziti di Marcellinara, Liceo Rechichi di Polistena, I.C. Alvaro di Melito Porto Salvo, I.C. di Oppido Mamertina, I.C. San Francesco/Tito Minniti di Palmi, Liceo Galileo Galilei e Liceo delle Scienze Umane Santa Caterina di Paola, I.C. di Rombiolo, Liceo Classico Diodato/Borrelli di Santa Severina, I.C. di Serrastretta, I.I.S. Guarasci/Calabretta e Istituto Salesiano Sant’Antonio di Soverato, I.C. Rodari di Soveria Mannelli, I.I.S. di Tropea, I.C. 3° Circolo De Amicis e I.C. Murmura di Vibo V.

“Un altro grande successo del mio progetto Opere d’Arte, che propone colossal musicali legati ad Opere Letterarie e Personaggi dell’Arte. Non si tratta – afferma Ruggero Pegnadelle piccole produzioni pensate per le scuole, ma dei maestosi spettacoli originali proposti al mattino nelle versioni integrali con prezzi scontatissimi, per avvicinare i ragazzi alle grandi opere e al migliore spettacolo dal vivo!”.

“In questi anni, abbiamo avuto centinaia di migliaia di studenti, con punte massime proprio con La Divina Commedia, Notre Dame De Paris e i Promessi Sposi. Un grazie a docenti e dirigenti scolastici per l’ormai puntuale presenza! Ricordo che sono previsti sconti anche sui serali per le Associazioni a scopo socio-umanitario, che possono chiamare lo 0968441888 per ogni informazione”.

La grandiosa trasposizione teatrale dell’ Opera di Dante Alighieri, con le musiche di Marco Frisina e la visionaria regia di Andrea Ortis, è prodotta dalla Mic Musical International Company ed è certamente uno degli spettacoli più belli ed affascinanti mai visti, un’opera imponente, innovativa e spettacolare, con effetti 3D che immergono il pubblico nello straordinario viaggio dantesco, patrimonio della cultura italiana e mondiale.

Confermato lo straordinario e affiatatissimo cast con Antonello Angiolillo (Dante), Andrea Ortis (Virgilio), Myriam Somma (Beatrice), gipeto (Caronte, Ugolino, Cesare, San Bernardo), Valentina Gullace (Francesca, Matelda), Antonio Sorrentino (Pier delle Vigne, Arnaut Daniel), Sofia Caselli (Pia de’ Tolomei, La Donna), Leonardo Di Minno (Ulisse, Catone, Guido Guinizzelli); ricco il corpo di ballo con Mariacaterina Mambretti, Michela Tiero, Federica Montemurro, Alice Pagani, Arianna Lenti, Danilo Calabrese, Raffaele Iorio, Raffaele Rizzo, Alessandro Trazzera, Fabio Cilento, Luca Ronci.

In questa incantevole Opera, Dante è protagonista di un duplice viaggio, fisico e spirituale, attraverso i tre regni di Inferno, Purgatorio e Paradiso, con diversi linguaggi espressivi: il capolavoro viene “sfogliato” come un libro animato attraverso la magia teatrale. Dante si muove in molteplici ambienti scenici, da coltri infuocate e sulfuree della Città di Dite, a tempeste desolate e violente che colpiscono Francesca; da mari tempestosi, come quello di Ulisse, a foreste pietrificate, o laghi ghiacciati, nei quali si trovano Pier delle Vigne ed Ugolino.

Nel viaggio, il maestro Virgilio accompagna Dante, proteggendolo e incoraggiandolo nei momenti di difficoltà. Gli ambienti che si susseguono si fanno sempre più tranquilli: boschi dai colori autunnali, come quelli di Pia dei Tolomei, o fiabeschi, come il giardino di Matelda; infine, luminosi e celestiali, come all’incontro con Beatrice.

Magistrale e geniale la regia di Ortis, con i testi elaborati insieme a Gianmario Pagano e le possenti musiche orchestrali di Marco Frisina. Le scene mobili disegnate da Lara Carissimi e Gabriele Moreschi, portano il pubblico in un’atmosfera magica rafforzata dalle proiezioni immersive in 3D di Virginio Levrio, dalle splendide coreografie acrobatiche di Massimiliano Volpini e dai disegni luce di Valerio Tiberi.

Condividi