Coldiretti Calabria consegna la statuina di maestro apprenditore a Mons. Maniago

Confartigianato, Coldiretti e Fondazione Symbola, per valorizzare il lavoro artigianale e agricolo, promuovono la creazione di una nuova statuina da presepe per accendere un faro sui cambiamenti

StrettoWeb

Il Presidente di Coldiretti Catanzaro- Crotone e Vibo Valentia Fabio Borrello e di Confartigianato Vincenzo Bifano hanno consegnato una statuina del presepe all’arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace mons. Claudio Maniago. Quest’anno la statuina rappresenta, attraverso un maestro imprenditore e il suo apprendista, oltre un auspicio e un augurio, la trasmissione del saper fare attraverso le generazioni.

Nel 2020 la statuina rappresentava un’infermiera, nel 2021 un imprenditore digitale, nel 2022 una florovivaista. La tradizione del presepe nel 2023 ha compiuto 800 anni, perché è nata nel 1223, a Greccio, ad opera di San Francesco. Una tradizione importante per il Paese, che va anche al di là della religiosità, perché spesso rappresenta epoche e modi di vivere che si evolvono così come i cambiamenti che intervengono nella nostra società.

Da alcuni anni, Confartigianato, Coldiretti e Fondazione Symbola, anche per valorizzare il lavoro artigianale e agricolo, promuovono la creazione di una nuova statuina da presepe, per accendere un faro sui cambiamenti e sulle peculiarità della società italiana. E’ stato un incontro durante il quale l’Arcivescovo ha ringraziato per il dono assicurando particolare attenzione all’agricoltura e artigianato che rappresentano attività economiche, capaci di sviluppo e di continua innovazione.

Borrello e Bifano hanno ringraziato l’Arcivescovo per il suo alto magistero, che invita costantemente ad essere audaci per attraversare, affrontare e vincere le grandi crisi di senso e di significato che la storia ci presenta ma anche le risposte in senso personale e comunitario all’escalation globale di guerre e odio.

Condividi