Città unica, Loizzo (Lega): “mi piacerebbe essere il primo sindaco di Cosenza, Rende e Castrolibero”

Simona Loizzo, deputata Lega, si dice favorevole alla città unica come strumento per "rompere schemi superati"

StrettoWeb

La deputata Simona Loizzo in un’intervista social illustra le proposte e le tesi favorevoli a creare un’unica area urbana. Una proposta nata per l’appartenenza al territorio e per la sua cosentinità radicata. In un’intervista che sarà pubblicata integralmente sulle sue pagine social domani, la deputata Loizzo, sollecitata dalle domande del giornalista Paride Leporace, ha ricostruito genesi e sviluppi della proposta che mira ad unificare in un unico grande municipio Cosenza, Rende e Castrolibero.

Un’idea figlia della politica visionaria di Mancini e Principe che secondo la deputata leghista “andrà sicuramente a rompere schemi superati e che rimescolando l’elettorato saprà scardinare gli interessi dei potentati dell’ultimo ventennio”. Nella visione di Simona Loizzo non solo i servizi comuni dell’area urbana, ma anche una maggiore integrazione con l’Università della Calabria.

L’idea prevede la realizzazione di un grande Policlinico e la nascita di un Tecnopolo sanitario. Un processo utile anche per il protagonismo di una nuova classe dirigente e nuovi leader. Nel ragionamento della parlamentare anche la dichiarata intenzione di poter essere il primo sindaco della città unica. La sfida sul progetto e sulla leadership è già lanciata.

Condividi