Bergamotto di Reggio Calabria Igp, Mantegna: “riscatto dell’oro verde dopo anni di abusi”

Riconoscimento Igp per il Bergamotto di Reggio Calabria, il delegato alle attività produttive Mantegna: "Risultato che riscatta l'oro verde dopo anni di abusi ed indebite appropriazioni"

StrettoWeb

Salutiamo con grande gioia, entusiasmo e soddisfazione l’approvazione, da parte del Ministero dell’Agricoltura, del riconoscimento di indicazione geografica protetta (Igp) – e del relativo disciplinare di produzione – per il bergamotto di Reggio Calabria. E’ un successo che riscatta l’oro verde della Città Metropolitana, dopo anni di abusi e indebite appropriazioni. Il bergamotto, ufficialmente, è solo di Reggio Calabria“. Così, il consigliere metropolitano delegato alle Attività produttive, Domenico Mantegna, commenta la decisione del dicastero di via XX settembre che, “dopo un’istruttoria durata oltre due anni, si è espresso in favore di un diritto legittimo“.

In questo contesto – ha precisato Mantegna – va sottolineato il lavoro, costante, infaticabile e certosino, del “Comitato promotore per il Bergamotto di Reggio Calabria Igp e la sua tutela e valorizzazione”, presieduto dall’agronomo Rosario Previtera, cui va il mio ringraziamento che si estende agli oltre 300 operatori tra coltivatori, trasformatori e associazioni, che fanno parte di questa splendida realtà“.

Il consigliere Domenico Mantegna

L’area di produzione del Bergamotto e la filiera reggina

Dentro l’Igp – ha continuato il delegato metropolitano – rientrano anche quanti sono stati esclusi dal riconoscimento “Dop” per l’olio essenziale del bergamotto, grazie ad un disciplinare che ne contempla produzione e trasformazione solo all’interno dell’area geografica individuata, compresi i derivati del ciclo agroalimentare e del food. L’area di produzione, dunque, arriva a 50 Comuni della Città metropolitane per un’estensione territoriale che va da Villa San Giovanni ed arriva fino a Monasterace. E’, dunque, un successo di tutti e per tutti“.

La filiera reggina – ha concluso Domenico Mantegnain forza del riconoscimento da parte del Ministero e dell’opera lodevole e fondamentale portata avanti dal Comitato, è ora ampiamente tutelata. Sulle etichette dei prodotti che si comporranno di elementi derivati dal bergamotto comparirà il riferimento a Reggio Calabria ed al suo comprensorio, salvaguardando il consumatore da ogni produzione diversa e che abbassa prezzi e qualità sul mercato. La strada è quella giusta. Adesso, bisogna continuare a spingere per rilanciare un’unicità che è fatica, sudore e stigma della nostra gente e dei nostri bergamotteti“.

Condividi