Autonomia differenziata, Pd Calabria: “fermare la deriva secessionista di Salvini”

Il gruppo Pd in consiglio regionale: "un bambino di Benevento deve avere gli stessi servizi e le stesse possibilità che ha un bambino di Sondrio"

StrettoWeb

“Senza più ipocrisie uniamo tutte le forze politiche della Calabria per fermare la scellerata riforma di Calderoli e della Lega che metterebbe in discussione diritti fondamentali dei cittadini, finendo con lo spaccare in due il Paese. Nei prossimi giorni si terrà un’iniziativa pubblica che alla quale abbiamo già invitato partiti, sindacati, associazioni, i rappresentanti del clero e tutti coloro i quali non vogliono che la Calabria veda cancellata ogni speranza di futuro.

A sostenerlo, tramite una nota stampa, è il gruppo del Pd in Consiglio regionale che invita anche il centrodestra a partecipare all’iniziativa anche in coerenza rispetto alle ultime dichiarazioni del governatore. “Un bambino di Benevento deve avere gli stessi servizi e le stesse
possibilità che ha un bambino di Sondrio. I Lep vanno finanziati e vanno finanziati tutti, non solo – come vorrebbe il ministro Calderoli – quelli oggetto delle possibili intese”.

“Le parole usate dal presidente della giunta che dovrebbe però chiarire come mai Forza Italia continua a garantire i voti all’autonomia differenziata che ormai è arrivata alla fase dell’esame finale. Se davvero all’interno dei partiti del centrodestra calabrese – affermano ancora i consiglieri dem – è maturata una nuova
consapevolezza, è il momento di smetterla con ipocrisie e sloga vuoti e di cominciare ad assumere iniziative concrete per fermare la deriva secessionista attuata dalla Lega di Salvini.

Condividi