Calabria: si offre di aiutare una signora con il trasloco ma la picchia e la deruba

Violenti percosse e minacce: è il terribile episodio a cui è andata incontro una donna di Corigliano. Il responsabile, pregiudicato, è stato arrestato

StrettoWeb

Ancora episodi violenti nella città di Corigliano-Rossano: una donna, nell’area urbana coriglianese, ha effettuato un trasloco approfittando delle vacanze natalizie. A darle una mano, un uomo che conosceva di vista, ma pieno di buon intenzioni: la signora infatti, si è fidata del soggetto in questione permettendogli di entrare nella sua abitazione. Approfittando dell’ingenuità della proprietaria, l’uomo ha appunto chiesto di entrare per effettuare un sopralluogo su quanto doveva essere trasportato e ha compiuto una violenta rapina.

Una volta chiusa la porta, la donna ha preso in mano il portafogli per un anticipo sulla commissione quando l’individuo si è scaraventato contro di lei. L’ha quindi buttata a terra e selvaggiamente percossa, impossessandosi del portafogli e del cellulare. Come se non bastasse, ha provato a strangolarla minacciandola che, se avesse parlato, le conseguenze sarebbero state terribili.

La donna, nonostante le minacce subite, ha comunque denunciato il fatto ai Carabinieri i quali, con il supporto di quelli della Stazione di Corigliano Calabro Scalo e sotto la direzione della Procura della Repubblica di Castrovillari, diretta dal Procuratore Capo Alessandro D’Alessio, hanno eseguito il fermo dell’indiziato. Trattasi infatti, di un pregiudicato che è stato trasferito nel carcere di Castrovillari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. La donna invece, è stata ricoverata per le lesioni subite.

Condividi