“Atti Puri” di Alice Scornajenghi a Cosenza: racconti zozzi da mondi surreali

L'autore Alice Scornajenghi: "racconti porno da mondi che speriamo esistano davvero"

StrettoWeb

Mercoledì 27 dicembre alle 18.30 a Gaia, la Galleria d’arte indipendente autogestita di via Galeazzo da Tarsia 22 nel centro storico di Cosenza, verrà presentato il libro di Alice Scornajenghi “Atti puri” insieme con Gemma Anais Principe ed Elena Giorgiana Mirabelli. La presentazione sarà accompagnata dalla musica sperimentale di Laura Migliano e immersi tra le opere del nuovo allestimento Diapason visitabile dal 22 dicembre. Gli ultimi esseri umani rimasti sulla faccia della Terra sono rinchiusi in uno zoo; ormai la loro estinzione è certa, ma i panda che li tengono in vita fanno di tutto per convincerli a riprodursi.

Sul mercato viene lanciata una straordinaria novità tecnologica: lo Small me with you©, un apparecchio rimpicciolente per coppie che non vogliono lasciarsi mai. Dopo millenni di silenzio, il Messia torna promettendo di esaudire ogni desiderio per ventiquattro ore; c’è chi chiede fama e potere, chi di provare cosa significa fare sesso in un’altra pelle. Sono solo alcuni dei racconti porno e surreali, fantastici, distopici, raccolti in Atti puri. Qui Alice Scornajenghi, creatrice dell’acclamata fanzine erotica Ossì – “In ogni numero, un racconto zozzo da mondi che speriamo esistano davvero” – continua a mettere in discussione la nostra idea di pornografia, trasportandoci in universi alternativi, pianeti alieni e miracolose stanze dove le fantasie sessuali prendono vita, unendo la dimensione erotica a quella speculativa.

Addentrandosi nella stranezza con uno sguardo privo di ogni morbosità o cliché, Scornajenghi inventa mondi in cui le possibilità del piacere si moltiplicano e il sesso rompe le barriere del genere, della specie, dello spaziotempo e persino della realtà, componendo una raccolta di racconti porno-weird gioiosa, sfrontata ed eccitante. Alice Scornajenghi è nata a Cosenza, vive e lavora a Roma come copywriter e direttrice creativa. Ha pubblicato diversi racconti su riviste e antologie, alcuni sotto pseudonimo e altri no, ma soprattutto nel 2018 ha fondato Ossì, un giornaletto porno fatto bene.

Condividi