Carlentini in festa per la laurea in Medicina e Chirugia della giovane Giordana Russo

Festeggiamenti per la neo dottoressa in una località della zona con la partecipazione di parenti e amici

  • Carlentini laurea Giordana Russo
  • Carlentini laurea Giordana Russo
  • Carlentini laurea Giordana Russo
  • Carlentini laurea Giordana Russo
  • Carlentini laurea Giordana Russo
/
StrettoWeb

Giordana Russo si è brillantemente laureata in Medicina e Chirurgia, con 110 su 110 e lode  alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di  Catania. La cerimonia di laurea si è svolta nell’aula “Umberto Scapagnini” della Torre Biologica dell’Università di Catania con una tesi sperimentale  su: ” The Spectrum of Anti -Nmdar Encephalitis: Personal Experience and Systematic Literature Review”, supervisor: Prof. Martino Ruggieri, Tutor prof. Andrea Domenico Praticò. La neo dottoressa Giordana Russo, figlia del sottoufficiale dell’Aeronautica militare Salvatore Russo e dell’infermiera Eliana Di Salvo, ha percorso gli studi con grande profitto e intesa attività medico – scientifica.

La dottoressa Russo, la cui tesi è stata proposta al premio “Umberto Scapagnini”,  ha discusso il lavoro scientifico davanti alla commissione  presieduta dalla professoressa Daniela Puzzo e composta dai professori: Eugenio Calogero, Salvatore Coccuzza, Massimo Gulisano, Francesco Frasca, Giuseppe Longo, Martino Ruggieri e dal componente del consiglio provinciale dell’Ordine dei Medici e Odontoiatri della provincia di Catania dott. Antonino Di Guardo.

La dottoressa nel corso dell’esposizione ha approfondito la ricerca e ha risposto alle domande della commissione, ricevendo ampi consensi da parte dei colleghi e dalla stessa commissione.  La dottoressa Russo, che nella stesa seduta ha ottenuto anche l’abilitazione per lo svolgimento della professione di medico chirurgo.  La neo dottoressa proseguirà gli studi specialistici, ambito della ricerca scientifica  in  Pediatria e Neuropsichiatria Infantile. Festeggiamenti per la neo dottoressa in una località della zona con la partecipazione di parenti e amici.

Condividi