Categoria: EDITORIALINEWSNOTIZIE DAL MONDO

Afghanistan, tensione sempre più alta: “decollo tattico” per aereo italiano costretto ad evitare gli spari dei talebani a Kabul

Spari durante l’atterraggio di un C130J dell’Aeronautica militare italiana in Afghanistan

Tensione sempre maggiore in Afghanistan. E’ caos all’aeroporto di Kabul: un C-130 dell’Aeronautica militare italiana decolla tra gli spari. A bordo dell’aereo, che trasportava 98 civili afghani evacuati ed alcuni giornalisti italiani, ci sono stati “attimi di panico” – secondo quanto riferito dall’inviata di Skytg24 Simona Vasta – quando a seguito “colpi di mitragliatrice pesante, pochi minuti dopo il decollo, la pilota ha attuato manovre diversive”.

Non si è trattato di un attacco all’aereo italiano, hanno precisato fonti dell’intelligence, secondo cui una mitragliatrice afghana ha sparato in aria per disperdere la folla che stava pressando verso il gate dell’aeroporto e nessun colpo è stato diretto verso l’aereo in decollo. Secondo quanto hanno riferito le fonti, un pick up afgano equipaggiato con mitragliatrici e situato lontano dalla pista, ha sparato alcuni colpi di mitragliatrice calibro 14.5 in alto per disperdere la folla che stava pressando verso il gate. La pilota del C130 italiano ha quindi effettuato un decollo tattico per sottrarsi ad una potenziale minaccia, ma nessuno sparo – ribadiscono le fonti – è stato diretto verso il velivolo italiano.