Categoria: CALABRIANEWSREGGIO CALABRIA

Reggio: incontro istituzionale dell’associazione mafiaNo con il ministro Cécile Kyenge

“Un colore per un sorriso”. Questa la campagna solidale dell’associazione Promuovi e condivisa dalla Rete etica mafiaNO presentata al Ministro per l’integrazione Cécile Kyenge da Nino Spirlì e Daria Cimino. Nel corso dell’incontro, svoltosi nel Palazzo della Provincia di Reggio Calabria, il Presidente del Consiglio Provinciale Antonio Eroi nel salutare il Ministro ha presentato il progetto. “Il Consiglio Provinciale, aderendo al Progetto etico mafiaNO, si affianca agli organizzatori della campagna sociale che prevede la raccolta in Italia e la consegna a Cuba e Caboverde di supporti didattici per i bambini delle scuole d’infanzia. Matite colorate, quaderni, penne, album da disegno, capi d’abbigliamento e  quanto ancora possa servire ai bambini più sfortunati di quelle terre, per godere appieno della possibilità di andare oltre la loro triste quotidianità. Lo slogan mafiaNO che recita “Cultura e Lavoro a Km zero annientano le mafie” vale anche per la peggiore delle calamità sociali: la miseria. Ed e’ per questo che la nostra azione di sostegno sarà sempre più consistente e tenace.” Nino Spirlì, promotore della Campagna assieme alla Presidente Cimino, nel consegnare una targa ricordo ha Cécile Kyenge ha dichiarato “Noi calabresi, bianchi come i neri, abbiamo subito negli ultimi secoli le stesse vessazioni dei migranti di oggi. Anche a noi venivano negate le case in affitto e i cibi nelle trattorie. Anche noi eravamo bollati come indesiderati, nonostante le nostre braccia fossero necessarie alle industrie e alle agricolture di altri Pesi e alt Regioni. Oggi, consapevoli dei doveri nei confronti di chi non ha, ci offriamo quali amici solidali che vogliono garantire lo sviluppo della cultura e del lavoro ad ognuno nel proprio Paese e a tutti i nostri ospiti.” Alla consegna della targa la Ministra ringraziando ha sottolineato l’importanza della cultura per la crescita dei Popoli e l’annientamento delle differenze. La consegna dei materiali didattici raccolti e’ prevista già nei prossimi mesi di settembre e ottobre, sia a Caboverde che a Cuba.