Reggio Calabria: morto prematuramente imprenditore cittanovese

L’impegno contro la ‘ndrangheta e la resistenza a qualsiasi condizionamento illecito hanno condotto Michele Luccisano a denunciare i suoi strozzini

StrettoWeb

Il Sindaco di Cittanova, Francesco Cosentino, unitamente all’Amministrazione Comunale, porge il più sincero cordoglio ai famigliari del defunto Michele Luccisano, cittadino e imprenditore cittanovese scomparso prematuramente nei giorni scorsi. Una persona per bene e, ancora, un esempio cristallino di impegno lavorativo pulito contro i soprusi e le prevaricazioni criminali che continuano a piagare questa terra.

L’impegno contro la ‘ndrangheta e la resistenza a qualsiasi condizionamento illecito hanno condotto, nel tempo, Michele Luccisano a denunciare i suoi strozzini e, successivamente, a spostare la sua attività professionale fuori dalla Calabria. Poco più di dieci anni fa, in un’intervista, questi denunciava il silenzio di Istituzioni e politica locali sui furti e le intimidazioni subiti.

“Siamo addolorati per la scomparsa di un uomo per bene e di un amico di lungo corso – ha affermato il Sindaco Cosentino – e ai suoi famigliari porgiamo cordoglio e sentimenti di amicizia e vicinanza. Le Amministrazioni che ho guidato in questi anni, anche alla luce della testimonianza di Michele, hanno rotto quel silenzio denunciato da Michele, operando con tutte le forze per l’affermazione della legalità. A qualsiasi prezzo, anche a costo di pagarne personalmente le conseguenze. La nostra azione è stata finalizzata ad alimentare la cultura della libertà e della giustizia. Dal fenomeno dei “bovini vaganti” alla gestione dei beni confiscati, passando per le tantissime attività di sensibilizzazione dei giovani. Martedì prossimo saremo ancora una volta per strada, insieme alla Comunità, per intitolare una piazza alle Vittime Innocenti di Mafia. Un percorso che dovrà continuare in futuro, anche nel nome di Michele Luccisano“.

Condividi