Reggio Calabria, stabilizzati 5 medici del Pronto Soccorso del GOM assunti durante l’emergenza COVID

Reggio Calabria, potenziamento del personale del GOM nel continuo tentativo di migliorare i servizi

StrettoWeb

Lo scorso 28 dicembre, il Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria, ha dato esito alle procedure di stabilizzazione per cinque dirigenti medici in servizio presso il Pronto Soccorso, assunti durante l’emergenza pandemica.

Si è trattato del doveroso riconoscimento per dei professionisti che hanno prestato servizio durante il periodo più difficile nella storia della Sanità pubblica, che hanno assistito, curato e guarito i pazienti colpiti dal virus, provando sulla propria pelle l’asprezza dell’emergenza. Tanto più che quella del Pronto Soccorso è una trincea che va riorganizzata e potenziata al massimo delle possibilità aziendali al fine di superarne le indiscutibili criticità.

I cinque medici, nel settembre scorso, hanno maturato i requisiti per la stabilizzazione previsti dalla Legge di Bilancio 2022. Tali procedure hanno la duplice finalità di superare tanto il precariato quanto la carenza di personale al G.O.M., nel costante tentativo di migliorare ulteriormente la qualità dell’offerta sanitaria.

Condividi