Il Ministero dei Trasporti ha approvato il Dpss dell’Autorità Portuale dello Stretto di Messina | DETTAGLI

L'Autorità di Sistema Portuale dello Stretto: "i contenuti del DPSS definiscono gli obiettivi di sviluppo dei singoli porti"

StrettoWeb

Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha approvato il Documento di Programmazione Strategica di Sistema dei porti dello Stretto a conclusione di una articolata procedura, tra l’altro modificata nel corso del procedimento a seguito di emanazione della Sentenza della Corte Costituzionale n. 6/2023“. Lo comunica l’Autorita’ di Sistema Portuale dello Stretto.

“I contenuti del DPSS, secondo le previsioni normative, definiscono – si legge in una nota – gli obiettivi di sviluppo dei singoli porti ricadenti nella competenza dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto e comprendono sia i collegamenti infrastrutturali di ultimo miglio, esterni all’ambito portuale, di tipo viario e ferroviario che le aree portuali, retroportuali e di interazione porto-citta’.A seguito dell’adozione dello strumento da parte del Comitato di Gestione avvenuta nel Maggio 2023 sono stati acquisiti in conferenza dei servizi i pareri dei Comuni di Messina, Milazzo, Pace del Mela, San Filippo del Mela, Villa San Giovanni, Reggio Calabria e Montebello Jonico, che hanno espresso le loro indicazioni nelle scelte programmatiche di medio e lungo periodo per lo sviluppo dei porti del sistema”.

“L’iter – continua il comunicato – è proseguito con l’acquisizione sul documento di programmazione delle intese della Regione Siciliana e della Regione Calabria, che hanno mostrato il massimo spirito di collaborazione istituzionale. Con l’approvazione da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del Documento di Programmazione Strategica di Sistema dei porti dello Stretto, l’Autorita’ di Sistema – si legge infine – ha avviato le procedure per la redazione dei Piani Regolatori Portuali di Milazzo, Villa San Giovanni, Reggio Calabria e Saline”. 

Condividi