Dalla Calabria a Roma: il progetto “Biesse Giustizia Liberi di scegliere” arriva alla Camera dei Deputati

Il progetto "Biesse Giustizia e umanità Liberi di scegliere" approda alla Camera dei Deputati in collaborazione con la Commissione Parlamentare Antimafia

StrettoWeb

Dalla Calabria a Roma, da palazzo Calipari alla Camera dei Deputati: il Progetto “Biesse Giustizia e umanità Liberi di scegliere” sarà presentato Lunedì prossimo, 22 gennaio 2024 alle ore 15 presso la sala del Refettorio di palazzo San Macuto. Il rivoluzionario progetto di educazione alla legalità si ispira all’operato del giudice del tribunale per i minorenni di Catania, Roberto Di Bella, magistrato siciliano che ha sottratto tanti giovani dall’indottrinamento mafioso offrendo loro l’opportunità di cambiare vita. Questo momento di incontro così importante per tutta la Calabria è stato fortemente voluto dall’Onorevole Chiara Colosimo, Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia.

Cosa è il progetto “Biesse Giustizia e umanità liberi di scegliere”: il concorso nazionale

Il Progetto Biesse Giustizia e umanità liberi di scegliere, promosso dal Presidente Nazionale e Fondatrice Biesse Associazione Culturale Bene Sociale, Bruna Siviglia, insieme al Giudice Roberto Di Bella, Presidente del Tribunale per i Minorenni di Catania, è già legge regionale con voto unanime di tutto il Consiglio regionale. E’ seguito un concorso nazionale indetto dalla stessa associazione e che prevede la consegna di borse di studio intitolate a vittime Innocenti delle mafie e rivolto ai giovani studenti, che dovranno elaborare un testo con le loro riflessioni, o un cortometraggio, un video, inerente il percorso Liberi di scegliere.

Gli studenti o gli istituti scolastici che risulteranno vincitori del concorso nazionale riceveranno cinque borse di studio del valore di 2 mila euro ciascuna donate dal Consiglio Regionale della Calabria in virtù della Legge Regionale. Il progetto Giustizia e umanità Liberi di scegliere è anche un libro, Liberi di scegliere è anche un film, Liberi di scegliere è un capolavoro di educazione alla legalità che consente a tanti giovani di non lasciarsi irretire dalle lusinghe della criminalità organizzata che illude e poi delude.

Gli ospiti alla presentazione del progetto a Roma

Alla presentazione del progetto presso la Camera dei Deputati prenderanno parte, tra gli altri, l’onorevole Federico Cafiero De Raho, vicepresidente Commissione parlamentare antimafia; l’onorevole Wanda Ferro, sottosegretario di Stato al Ministero dell’interno; il senatore Andrea Ostellari, sottosegretario di Stato al Ministero della Giustizia; l on. Filippo Mancuso, Presidente Consiglio Regionale della Calabria, il Dott Antonio Sangermano Capo Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità; il Procuratore capo della Procura di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri il Procuratore Aggiunto della Procura reggina Walter Ignazitto. Inoltre ci saranno gli attori, il regista il produttore del film trasmesso dalla Rai ed oggi grazie al progetto Giustizia e Umanità Liberi di Scegliere divenuto strumento di educazione alla legalità insieme all’omonimo libro adottato come libro di testo in tantissime scuole.

Dunque moltissime le personalità presenti: un parterre di altissimo prestigio, presente la stampa nazionale e internazionale, testate giornalistiche che, da tempo, hanno attenzionato le ricadute di un progetto che ha rivoluzionato il percorso della giustizia minorile. Il format promosso dall’Associazione Biesse è entrato ormai nel cuore di tantissimi giovani, un percorso educativo culturale, pedagogico, di prevenzione e di sensibilizzazione rivolto agli studenti delle scuole italiane che educano al valore della scelta consapevole e responsabile, al valore della libertà bene primario per la vita di ognuno di noi. Un percorso educativo che ha portato la Calabria in tutta Italia e all’estero come esempio virtuoso da seguire creando un ponte unico tra nord e sud, un orgoglio per l’intera Regione Calabria.

Progetto Biesse Giustizia alla Camera dei Deputati

Condividi