Reggio Calabria, burattini e musica per la chiusura dell’Allegria Festival

Quasi due mesi di iniziative, spettacoli e formazione nella ricca programmazione della seconda edizione di "Allegria Festival", kermesse che ha animato i quartieri della periferia di Reggio Calabria nell’ambito del progetto “ReggioFest2023: cultura diffusa”

StrettoWeb

Rush finale per l’Allegria Festival. Quasi due mesi di iniziative, spettacoli e formazione nella ricca programmazione della seconda edizione di “Allegria Festival”, kermesse che ha animato i quartieri della periferia di Reggio Calabria nell’ambito del progetto “ReggioFest2023: cultura diffusa” del Comune di Reggio Calabria – finanziato a valere sul Fondo nazionale per lo spettacolo dal vivo della “Direzione Generale Spettacolo del Ministero della Cultura”. Il Festival, prodotto ed ideato dall’associazione “Calabria dietro le quinte APS”, si chiuderà in questa settimana natalizia con una serie di eventi per grandi e piccini. E’ programmato per mercoledì 27 dicembre alle ore 19 presso il Salone parrocchiale della chiesa di San Francesco a Catona, lo spettacolo musicale “ Omaggio a Napoli” con il gruppo reggino “Partenope”.

Un vero e proprio viaggio nella musica classica napoletana in cui convergono più forme artistiche: dal canto alla poesia. I versi dei brani più tradizionali del repertorio partenopeo, vibrano nelle note eccellenti dei musicisti in una esibizione di eccezionale perfezione grazie al padroneggiamento della tecnica strumentale dei maestri Alessandro Calcaramo e Daniele Siclari alla chitarra ed al mandolino e del maestro Girolamo Mattiani alla fisarmonica, affiancati dalla voce calda della cantante Roberta Cullari che interpreta i brani con una sapiente calibratura tra narrazione ed interpretazione vocale. Venerdì 29 dicembre tante iniziative nei quartieri della zona Sud. Dalle ore 17 alle 19 per grandi e piccini ritorna nel quartiere di Sbarre presso il piazzale del centro commerciale “Le Ninfee” la mongolfiera “Steampunk” con il suo pilota. Un simpatico Photo-booth dove realizzare originali foto natalizie e per i più giovani indossare per una volta i panni di Babbo Natale e aiutarlo a distribuire i doni attraverso l’esperienza della realtà virtuale grazie ai visori meta quest2.

Inoltre, nel pomeriggio alle ore 15 presso la sala Allegra Tribù di Gebbione, sarà possibile partecipare ai laboratori creativi gratuiti per bambini (dai 5 anni in su) “Scopri la città” con attività creative, giochi e divertimento in collaborazione con l’associazione Fantasy Moments.Alle ore 21, invece, sempre alla Sala Allegra Tribù di Gebbione, si terrà lo spettacolo di cabaret con il comico di “Zelig” Giancarlo Barbara. Nel suo spettacolo ripercorre alcuni noti film e canzoni di successo ponendo degli interrogativi, per poi sorprendere tutti con le sue risposte. Interagisce con il pubblico coinvolgendolo nel racconto delle sue storie improbabili, cambiando mille espressioni grazie alla sua mimica straordinaria.

Tra una scena e l’altra, prende in mano la chitarra, per giocare con le canzoni più famose degli ultimi anni e coinvolgere gli spettatori in rivisitazioni musicali, parodie e brani inediti.Sabato 30 dicembre alle ore 18,30 presso la Stazione FS di Santa Caterina – sede Ass. Incontriamoci sempre, si concluderà la manifestazione con lo spettacolo di burattini “Natale con i tuoi” di Gigio Brunello e con la compagnia Bambabambin Puppet Theatre di Paolo Rech (Premio speciale della giuria al International Puppet Festival di Kiev in Ucraina nel 2019). Uno spettacolo divertentissimo con i personaggi del natale e i comici della tradizione carnevalesca Pantalone, Arlecchino, Colombina e Ginetto, il burattino più piccolo della compagnia che si troverà ad affrontare con l’aiuto di un Angelo i pericoli di un diavolo dispettoso.

giancarlo barbara

Condividi