Messina, Atm contro i sindacati: “attacchi pretestuosi”

Messina, la nota di Atm contro i sindacati Fit Cisl, Uil Trasporti e Orsa

StrettoWeb

In merito alla nota delle organizzazioni sindacali Fit Cisl, Uil Trasporti e Orsa, Atm Spa di Messina precisa quanto segue: “gli attacchi pretestuosi di alcuni sindacati sono diventati una costante e ci costringono ogni volta a replicare per non far passare messaggi fuorvianti. In merito all’incidente di sabato sera non abbiamo mai detto che non c’è è notizia , anche perché non sta a noi deciderlo visto che non facciamo i giornalisti, ma abbiamo semplicemente raccontato come sono andati fatti. Ribadiamo quanto già spiegato, vale a dire che il deragliamento o per meglio dire lo sviamento della carrozza centrale del tram è stato causato dalla mancata chiusura, per pochi millimetri, di uno scambio durante l’operazione di inversione del senso di marcia . Nonostante si sia reso necessario l’intervento della gru, la carrozza non ha subito alcun tipo di danno, tant’ è che il tram in questione perfettamente funzionante e regolarmente attivo”.

“Quanto alle accuse sul servizio in generale, ricordiamo a tutti che il tram paga purtroppo il disinteresse delle precedenti gestioni. Alcune sigle sindacali fanno finta di non ricordare che per anni le vetture sono state cannibalizzate e lasciate marcire nel deposito nel silenzio generale ed oggi riescono a fare polemica sull’azione di riqualificazione voluta dall’attuale governance aziendale, accusandola di fare propaganda . Siamo al paradosso, ma non ci fermiamo. Alcuni sindacati sono talmente concentrati a fare i bastian contrari su tutto e a prescindere da tutto che non si sono neanche resi conto che i tram in servizio adesso sono cinque e non quattro. Anzi, informiamo i cittadini che è già in viaggio per Messina un’altra vettura riqualificata , che presto verrà messa a disposizione della città facendo salire a sei le vetture. Al di là delle critiche strumentali, la verità è che nell’arco della giornata riusciamo a garantire un servizio dignitoso, con una frequenza di 20 minuti nei giorni feriali. Quando necessario, come le sigle sindacali sanno bene, mettiamo a supporto del tram anche il bus, linea 28. In merito al restyling della linea tranviaria, stiamo andando avanti con i tempi dettati dalla burocrazia. Anche su questo daremo presto notizie importanti e positive alla città. Lavoriamo per costruire e non per distruggere, come evidentemente sono impegnati a fare altri”, conclude la nota di Atm.

Condividi