Reggio Calabria, occupano abusivamente la casa di un anziano e avviano le pratiche per la residenza: denunciati

Reggio Calabria, l'anziano 85 enne era stato assente per una settimana dalla propria abitazione ma quando è rientrato aveva trovato la serratura cambiata e non ha potuto accedere

StrettoWeb

Tentano di depredare la casa popolare ad un anziano, scoperti e denunciati in tre dalla Polizia Locale di Reggio Calabria.
L’anziano 85 enne era stato assente per una settimana dalla propria abitazione ma quando è rientrato aveva trovato la serratura cambiata e non ha potuto accedere. A seguito di segnalazione, raccolta dalla centrale operativa di viale Aldo Moro e dai Vigili del Fuoco, è stata avviata una certosina attività di indagine che ha permesso alla Polizia Locale di deferire in stato di libertà tre persone ree di violazioni di domicilio, occupazione abusiva di immobile di edilizia residenziale pubblica, falso ideologico e materiale e simulazione di reato.

I tre falsificando alcuni atti, e rendendo dichiarazioni mendaci a pubblici ufficiali, erano riusciti a farsi intestare anche l’utenza elettrica dell’immobile, ed avviare le pratiche per il riconoscimento della residenza.

Le manovre fraudolente sono state però smascherate dalla polizia locale che ha riconsegnato all’avente diritto l’alloggio, seppur malconcio e spoglio dei mobili accatastati dagli abusivi nei seminterrati della palazzina. Trattandosi di indagini in fase preliminare le ipotesi accusatorie dovranno trovare adeguata ratifica da parte dell’autorità giudiziaria competente.

Condividi