Reggio, congresso provinciale del Pdl: Biasi subentra a Foti

StrettoWeb

Cambio al vertice del Pdl della provincia di Reggio Calabria. Il parlamentare Nino Foti lascia il testimone del coordinamento provinciale a Roy Biasi, che sara’ aiutato dal vice Giuseppe Peda’. ”Il congresso provinciale -ha affermato Foti nel suo intervento- e’ il punto di partenza di un percorso politico cruciale per le sorti di una delle aree piu’ a rischio d’Italia e d’Europa”. Il Pdl reggino che il coordinatore uscente lascia e’ ”un partito forte e presente -ha proseguito- che in questi anni ha sempre voluto il confronto con la gente cercando di intercettarne al meglio i bisogni e credo che chi mi succedera’ sara’ capace di garantire la continuita’ nelle scelte che riguardano la gente”. Nell’intervento introduttivo Nino Foti ha parlato del futuro, sostenendo che ”per lo sviluppo della nostra terra c’e’ bisogno di una politica che riesca ad esprimere coesione, chiarezza di idee ed onesta’ di intenti e che cerchi una necessaria sinergia fra i diversi livelli di amministrazione da quella nazionale a quella locale. Si deve lavorare tutti insieme per mettere la politica al servizio del popolo”. Relativamente ai costi della politica, ha detto ancora Foti, ”si tagli dove ci sono gli sprechi ma senza ledere i principi fondamentali della democrazia” e, riferendosi all’abolizione delle Province, ha aggiunto che ”si tratta di enti che svolgono un’importante ruolo in ambito di raccordo con i sindaci, specie dei piccoli comuni, in materia di sicurezza, di ambiente, di viabilita’ e trasporti, vanno salvaguardate”. Il parlamentare del Pdl ha inoltre indicato la strada ”Per risalire la china: si punti piuttosto sui giovani e sulle donne. Si investa sulla loro formazione professionale e si garantiscano loro le opportunita’ di inserimento nel mondo del lavoro sostenendo l’imprenditoria giovanile e l’autoimpiego”.

Condividi