Reggio, Caligiuri: “presto il museo sarà ultimato”

StrettoWeb

“Il Museo di Reggio Calabria sara’ presto ultimato grazie a un lavoro di squadra tra Regione e Ministero, rappresentando l’opera pubblica piu’ importante dei 150 anni dell’unita’ d’Italia. Non a caso, il Presidente Scopelliti ha chiesto al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, di inaugurare la riapertura”. Cosi’ l’Assessore Regionale alla Cultura della Calabria, Mario Caligiuri, commenta la decisione del pre Cipe di assegnare 6 milioni di euro per il completamento del Museo di Reggio Calabria. Altri 5 milioni di euro saranno messi a disposizione dalla Regione tramite i fondi europei. “Con la riapertura del Museo della Magna Grecia – prosegue Caligiuri- la Calabria fara’ un decisivo salto di qualita’ sull’offerta culturale, che si aggiunge e valorizza quanto stiamo concretamente facendo da due anni e su quanto e’ stato gia’ realizzato in questo settore decisivo per lo sviluppo economico e civile”. “Mi riferisco -entra nel dettaglio Caligiuri- agli investimenti sulla rete dei diciotto musei che ammontano ad oltre 4 milioni di euro, al teatro per il quale sono stati complessivamente investiti 3 milioni di euro, all’arte contemporanea con un bando di 3 milioni e mezzo che attualmente rappresenta l’iniziativa pubblica piu’ rilevante del settore in Italia”.  “A questi -aggiunge Caligiuri- si aggiungeranno 7 milioni per sette eventi innovativi che prenderanno il largo entro l’estate e poi ulteriori altri 3 milioni di euro per la ristrutturazione dei teatri e altri 10 milioni per i parchi culturali. Inoltre stiamo lavorando, d’intesa con la Direzione Regionale del Ministero dei Beni Culturali, per valorizzare le nostre aree archeologiche, che sono le piu’ estese d’italia” Un valorizzazione cui si punta “tramite il progetto ‘Calabria Jones’, promosso con Field, che prevede, oltre al ruolo attivo di migliaia di studenti delle scuole calabresi, anche il coinvolgimento delle universita’ piu’ qualificate del settore per fare diventare la nostra regione uno dei luoghi di studio e di ricerca archeologici piu’ importanti”. “E’ un lavoro senza soste – conclude Caligiuri – che la Giunta Scopelliti sta facendo per realizzare un modello di sviluppo economico basato sulla cultura, che significa economia, immagine e contrasto alla malapianta della criminalita'”.

Condividi