Reggio: arrestato marocchino dopo una rissa sul Corso Garibaldi

StrettoWeb

Nel quadro dei servizi per il controllo del territorio, che seguono l’ormai consueta intensificazione per il fine settimana, personale dell’Ufficio Volanti è intervenuto alle ore 00.30 sul Corso Garibaldi nei pressi dell’INAIL, a seguito di una segnalata aggressione ad un cittadino extracomunitario. Per l’aggredito, M. K., un trentenne di nazionalità marocchina, pregiudicato, si rendeva necessario il trasporto tramite “118” al Pronto Soccorso a causa delle serie lesioni riportate (trauma cranio facciale, emifronte sx, sospetta frattura ossa nasali, punti di sutura al labbro superiore). Contestualmente gli agenti si mettevano sulle tracce dell’aggressore, anche sulla scorta della sommaria descrizione ricevuta dalla vittima e poco dopo un altro equipaggio individuava nei pressi di piazza Garibaldi, ZIDAN Azzin, classe 1986, pluripregiudicato, anch’egli di nazionalità marocchina. Il giovane, in preda ai fumi dell’alcool, alla vista della Polizia, tentava di sottrarsi alla cattura lanciando contro i poliziotti, i passanti e le autovetture in transito, bottiglie ed altro materiale preso da un cassonetto della spazzatura. Gli agenti tuttavia riuscivano ad immobilizzare il soggetto che veniva tratto in arresto per i reati di resistenza, oltraggio, violenza e minacce a P.U, nonché per le lesioni provocate poco prima al suo connazionale. Trattenuto presso le camere di sicurezza della Questura su disposizione del P.M., dott.ssa Crisafulli, verrà giudicato con rito direttissimo nel corso della mattinata odierna.

Condividi