Reggio: anche Scopelliti si arrabbia per l’ipotesi del trasferimento dell’Agenzia dei beni confiscati

StrettoWeb

Ho appreso dell’ipotesi di trasferimento della sede dell’agenzia dei beni confiscati da Reggio Calabria ad altra citta’. E’ un’ipotesi che non ci convince e che contrastero’ fortemente”. Lo dichiara il presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti in merito alla proposta contenuta nella relazione dell’agenzia resa nota oggi. ”Ho sposato da sindaco – afferma- l’idea di istituire a Reggio Calabria la sede dell’agenzie dei beni confiscati. Ci furono molte pressioni per destinarla in altra citta’, ma vincemmo quella battaglia. Quell’idea fu voluta dal governo Berlusconi“. “In citta’ venne il ministro Maroni per l’inaugurazione della sede manifestando entusiasmo per aver contribuito ad avallare l’ipotesi Reggio Calabria. Le difficolta’ di collegamento con Reggio, cosi’ come erano esistenti prima, lo sono tutt’ora. Per questo – conclude – ribadiamo un forte no al trasferimento”.

Condividi