Il 3 marzo a Roma la manifestazione nazionale della “Destra” contro il governo Monti

StrettoWeb

Se lo scorso 3 febbraio siamo stati bloccati dalla neve, sabato 3 marzo, a Roma, non ci fermerà nessuno. È quanto afferma, in una nota, il segretario regionale de La Destra calabrese, Gabriele Limido in merito alla manifestazione nazionale organizzata dal partito di Storace prevista per sabato prossimo contro il governo Monti.

Saremo più di prima, più forti e sarà un grande corteo, con tante persone e tanto entusiasmo per manifestare contro il governo delle banche e delle tasse. E La Destra Calabria parteciperà con i suoi tanti militanti e simpatizzanti. Saranno più di 200 gli autobus organizzati dal partito che si muoveranno da tutte le regioni d’Italia per partecipare alla manifestazione nella Capitale. E il partito calabrese, con le sue federazioni e le sue strutture, non sarà da meno. Tanti i militanti, tanti i calabresi, tanti i lavoratori, tanta la gente comune pronta a scendere in piazza a Roma contro il governo dei banchieri sui bus messi a disposizione e coordinati dalla segreteria regionale e dalle federazioni provinciali.

Sarà una grande manifestazione che ha l’obiettivo di fare arrivare un messaggio forte e chiaro a chi ritiene che la gente onesta e perbene deve stare a casa senza reclamare un’idea di dissenso contro questo sciagurato esecutivo, che con i suoi provvedimenti da rapina sta soffocando l’economia di questo Paese.

Il 3 marzo saremo in piazza per porre tre questioni fondamentali: sovranità politica, poiché il governo Monti è un governo delle banche sottratto alla volontà del popolo italiano; sovranità monetaria, considerato che la Banca centrale europea è di fatto privata e decide sulla moneta; sovranità economica, chiederemo che il prossimo trattato che si sta redigendo sul Patto di bilancio dei Paesi membri sia ratificato dall’Italia tramite referendum.

Dovranno essere gli italiani a decidere chi controllerà il bilancio dello Stato. Ma saremo anche in piazza per dire basta a questa serpeggiante morale “salottiera”, falsa e cialtronesca, ormai permeata nei principali partiti italiani, che ritiene che manifestare contro questo governo, voluto dalle lobby finanziarie di Bruxelles, sia un delitto di lesa maestà.

Condividi