Cosenza: Mario Caligiuri soddisfatto per il successo al Vinitaly

StrettoWeb

“Quando anche in provincia di Cosenza le migliori forze e le migliori energie si mettono insieme per dare vita a momenti di grande sinergia ed unità, inevitabilmente si raggiungono livelli di eccellenza ammirati e riconosciuti da tutti”.

E’ quanto afferma, in una nota, l’assessore alle attività economiche e produttive della provincia di Cosenza, Mario Caligiuri.

“Il successo ottenuto quest’anno al Vinitaly di Verona dalla Dop della nostra provincia “Terre di Cosenza” che per la prima volta ha presentato i suoi prodotti a questo straordinario appuntamento internazionale del vino e dei distillati che conta più di 4 mila espositori l’anno e circa 150 mila visitatori per edizione e vede la partecipazione di produttori, importatori, distributori, ristoratori, tecnici, giornalisti e opinion leaders provenienti da tutto il mondo  -prosegue Caligiuri-  è la dimostrazione lampante e concreta di quanto affermo.

Essa è sicuramente il frutto di un lavoro intelligente e certosino e della lungimiranza della Camera di Commercio cosentina e del suo presidente Giuseppe Gaglioti che ha saputo mettere insieme i sommelier dell’associazione Ais Calabria, gli chef dell’Istituto Superiore per il Turismo “Mancini” di Cosenza, i produttori di “Terre di Cosenza” riuniti nel Consorzio di vini della Calabria Citra comprendente circa 50 aziende del settore vitivinicolo, a cui rivolgiamo il nostro plauso ed il nostro ringraziamento sincero.

Da osservatori presenti in forma non ufficiale alla bella manifestazione di Verona, abbiamo registrato con orgoglio e soddisfazione i pareri lusinghieri espressi da autorevolissimi giornalisti provenienti da tutto il mondo sulle grosse potenzialità dei nostri vini a penetrare i mercati solo se se saremo capaci di valorizzarli e promuoverli.

Tutto ciò è il segno di una mentalità che sta cambiando e che ci spinge sempre più a mettere in comune e a valorizzare sinergicamente e professionalmente  il nostro grande patrimonio enogastronomico. In tal senso nelle prossime settimane promuoveremo una serie di iniziative finalizzate a favorire e rafforzare momenti unitari di promozione e valorizzazione dei nostri migliori prodotti di eccellenza”.

“La nostra terra –ha concluso l’assessore provinciale alle attività economiche e produttive- ha una chiara ed inequivocabile vocazione turistica ed agricola. Da questi due settori, che possono rappresentare un volano straordinario per la nostra economia, dobbiamo essere in grado di valorizzare il meglio per rispondere adeguatamente alle pressanti e urgenti domande di lavoro e occupazione che provengono soprattutto dalle nuove generazioni”.

Condividi