Comunali Palermo, Lombardo: “non ‘Costa’ nulla cambiare candidato”

StrettoWeb

Costa si’, Costa no. Non costa niente cambiare candidato. Ne avremo un altro. Costa e’ giovane, su di lui avevamo puntato e investito speranze che poi si sono rivelate illusioni“. Lo ha affermato il governatore della Sicilia e leader Mpa Raffaele Lombardo a margine di un incontro politico svoltosi a Misterbianco, nel Catanese, in merito alle candidature a sindaco in vista delle elezioni di Palermo. Lombardo in una intervista a ‘Blog Sicilia’ parlando di Gianfranco Micciche’, leader di Grande sud, ha detto: “Non lo sento da venerdi’ ma sembra che sia tornato all’ovile del Pdl ma spero che non sia cosi’…“. Parlando poi del candidato del centrosinistra uscito vincitore dalle primarie di Palermo Lombardo ha evidenziato: “Come ha detto lo stesso Ferrandelli per noi, ovvero, nessuna alleanza con noi, gli rispondiamo nessun accordo con lui“. Sul nome del prossimo candidato, inoltre, il leader del Movimento per l’autonomia ha ‘ceduto’ ai futuristi il diritto di prelazione: “Cosi’ come e’ stato per Costa della cui candidatura mi assumo comunque tutta la responsabilita’, anche per il nuovo candidato aspetto una proposta da parte di Fini o di altri movimenti e partiti politici. A Palermo non mi assumo la responsabilita’ di esprimere io la candidatura“. Lombardo infine ha voluto sottolineare “la discontinuita’ con chi ha governato la citta’ e per fortuna nostra ci ha cacciato dall’amministrazione, deve essere netta. Io non sono per le grosse coalizioni, a livello nazionale quella che sostiene Monti -ha concluso- interviene attorno ad un uomo che non si occupa di politica. Monti non appartiene e non si riconosce in nessun partito. Per noi Gianni Puglisi piuttosto che Roberto Lagalla l’importante e’ che bisogna distinguersi… Noi non saremo nello stesso schieramento in cui si trova il Pdl…“.

Condividi