Coldiretti: giovedì 15 si inaugura a Castrovillari la terza Bottega di Campagna Amica della Calabria

StrettoWeb

Ormai è già la terza Bottega di Campagna Amica che Coldiretti Cosenza inaugura a Castrovillari, ai piedi del Pollino, il più grande Massicio meridionale, giovedì 15 marzo alle ore 16.30, in Via Padre Francesco Russo, di fronte alla Chiesa di San Girolamo.

Nella Bottega di Campagna Amica i cittadini ed i consumatori di Castrovillari e del circondario, avranno la possibilità di trovare ed apprezzare una vasta e variegata gamma di prodotti agricoli 100% italiani: dall’ortofrutta ai formaggi freschi e stagionati, dai salumi al vino, al miele.

La Bottega verrà gestita da tre dirigenti dell’Ufficio Zona Coldiretti di Castrovillari – Angelo Conti, Salvatore Costabile e Antonio Genovese – che costituitisi in società agricola hanno sposato in pieno il Progetto Nazionale della Filiera Agricola Italiana.

L’apertura delle Bottega di Campagna Amica a Castrovillari si va ad aggiungere alle altre di Cosenza e Rende e sviluppa un percorso intrapreso da Coldiretti Cosenza sul territorio provinciale da tre anni di organizzazione di fiere, mercati di Campagna Amica e soprattutto del Farmer Market di Cosenza che ha reso consapevoli, di volta in volta, i soci della fattibilità di un nuovo modello per stare sul mercato: la vendita diretta.

L’iniziativa di Castrovillari – spiega il direttore provinciale Coldiretti Francesco Manzari – fa parte della catena delle botteghe di campagna amica nel quadro del grande progetto della Filiera Agricola tutta Italiana promosso dalla Coldiretti e che è finalizzato a proteggere dalle falsificazioni il patrimonio delle tipicità conservandone in tutto e per tutto l’originalità in termini di gusto, storia e tradizione. Un progetto, quello delle botteghe, di cui Coldiretti Cosenza si è già fatta portavoce, nelle riunioni territoriali, per diffonderlo e farlo conoscere nelle sue varie opportunità a tutti i produttori, non solo a quelli che hanno già intrapreso l’esperienza dei farmer’s market o che hanno già avviato un punto vendita aziendale. L’intento principale – conclude Manzari – è quello di dare vita, anche nella nostra provincia, ad uno strumento vantaggioso per le imprese agricole in termini di reddito e di conferire pieno valore alle produzioni tipiche territoriali, identificate con un preciso marchio, a garanzia della genuinità, distintività e sicurezza alimentare verso i consumatori. Un marchio, quello di Campagna Amica, teso a stimolare e sviluppare stili alimentari virtuosi e una cultura del cibo centrata su territorio, italianità, tipicità e trasparenza. Qualità e convenienza andranno così a braccetto e gli agricoltori porteranno direttamente nelle tavole dei consumatori i frutti del loro lavoro senza quelle intermediazioni che ne trattengono il valore e ne diminuiscono la freschezza e la qualità

Un vantaggio per i produttoriha sottolineato Pietro Tarasi, presidente provinciale di Coldiretti ma anche per i consumatori che in ogni bottega di Campagna Amica potranno acquistare l’intera gamma di prodotti garantiti al 100% come italiani realizzati e trasformati direttamente dagli agricoltori. Dal campo alla tavola le pesche di Cammarata e le arance e le clementine della Piana di Sibari, per esempio, potranno essere in “vendita diretta” nelle botteghe nel cuore di Milano, mentre il parmigiano Reggiano, il prosciutto San Daniele, il gorgonzola, il provolone potranno essere acquistati nella Bottega di Castrovillari anche se non saranno personalmente presenti i produttori. E così per i vini, l’olio, i salumi, le conserve, le verdure e tutti gli altri prodotti dell’agricoltura che completeranno la gamma offerta in ogni bottega. Il piano prevede la possibilità di “esportare” le Botteghe anche all`estero. L`architettura commerciale si fonda su quattro perni: la Fondazione Campagna Amica, che garantisce origine italiana e filiera degli agricoltori; il Consorzio Produttori che è lo strumento per realizzare la “catena”; l`imprenditore agricolo che offre il proprio prodotto; il punto vendita denominato “La Bottega di Campagna Amica. Siamo pronticontinua Tarasiper aprire in provincia di Cosenza altre 2/3 Botteghe nel giro di pochi mesi ed questa è l’evoluzione del progetto per una filiera agricola tutta italiana. E’ questa la forza del progetto. Questa è la nostra vendita diretta organizzata dove l’agricoltura è protagonista e l’interlocutore diretto è il consumatore. La Bottega di Campagna Amica costituisce la risposta più efficace alla crisi economica di questi tempi – conclude Tarasidando la possibilità a tutti i consumatori di non rinunciare alla qualità, freschezza, e sicurezza ad un prezzo giusto e sostenibile.

Per il Sindaco del Comune di Castrovillari, Dott. Francesco Blaiotta, èuna soddisfazione che una Bottega di Campagna Amica venga aperta nella nostra città e penso che sia un’opportunità interessante per i consumatori di Castrovillari per diventare sempre più attenti a principi come la tracciabilità, l’origine dei prodotti, la qualità ed il prezzo. Sicuramente – conclude Blaiotta – è uno strumento di sviluppo economico e sociale importante che Coldiretti Cosenza ed il mondo agricolo che rappresenta offre al nostro comprensorio territoriale

Alla cerimonia di inaugurazione della Bottega di Campagna Amica presenti Michela dell’Orto, responsabile della Gestione delle Botteghe del Consorzio Nazionale dei Produttori di Campagna Amica, Claudio Filippuzzi, presidente del Consorzio Nazionale dei Produttori di Campagna Amica ed i vertici provinciali di Coldiretti Cosenza – con il direttore Francesco Manzari ed il presidente Pietro Tarasi – e regionali di Coldiretti Calabria, con il direttore Francesco Cosentini ed il presidente Pietro Molinaro, il sindaco di Castrovillari, Dott. Francesco Blaiotta.

Condividi