Azienda palermitana nascondeva 1 milione di euro al fisco

StrettoWeb

Nascondevano oltre 1 milione di euro al fisco dal 2008. Un’azienda di frutta e verdura all’ingrosso che operava nel mercato ortofrutticolo di Palermo. Dalla verifica fiscale del Nucleo di polizia tributaria, della Guardia di Finanza, è emerso che l’azienda retribuiva più di 60 lavoratori in nero.

L’inchiesta è stata svolta nell’ambito del piano d’azione sulla catena distributiva dei prodotti alimentari freschi, in cui spesso si annidano fenomeni di abusivismo commerciale, evasione d’imposta e sommerso di lavoro.

Quella messa in atto da tale società è una consistente evasione fiscale e contributiva. L’azienda di fatto opera come intermediario fra operatori nazionali e siciliani ed il mercato della grande distribuzione, per Palermo e provincia.

La scoperta dell’attività illecita è avvenuta grazie al fatto che le Fiamme Gialle sono riuscite a individuare, sui computer della ditta, tutti i files contenenti la contabilità ”in nero”, parallela a quella ufficiale, leggibili con un software dedicato che i finanzieri hanno decriptato. Circa 800 cartelle, oltre 13.000 files e migliaia di registrazioni vagliate una per una dai militari per ricostruire il reale volume d’affari.

Condividi