Scilla: Premio Unesco alla Prof. Michela Mantovani per primo libro interattivo

/

La Prof. Michela Mantovani riceve a Scilla il Premio Unesco

unesco gruppoIl 22 aprile al Comune di Scilla la prof. Michela Mantovani ha ricevuto il Premio Unesco. Il Premio , istituito nel 1986, è un riconoscimento alle persone , istituzioni od organizzazioni che si sono distinte per il lavoro svolto sui beni culturali ed in particolare alla prof. Mantovani è stato assegnato per l’innovativo metodo di insegnamento avendo ideato il primo libro multimediale interattivo in cui gli studenti caricheranno video e foto, rendendo il libro unico e personale anche nella copertina. Il Libro: “Economia e management dell’ industria creativa turistica esperienziale con casi pratici” (Laruffa editore) è stato ideato per far conoscere, apprezzare le bellezze calabresi agli stessi calabresi che a volte non si rendono conto dell’ enorme patrimonio che si ritrovano.

Un capitolo del libro è dedicato all’ importante fenomeno del cineturismo , (il turismo nei luoghi in cui sono stati girati film o fiction) ed al Comitato Calabria cinetourism istituito nell’ ambito universitario ( Cat-lab ( laboratorio di economia e management delle risorse culturali, ambientali e turistiche e Quality life management) dalla prof e dagli studenti del corso di economia applicata che credono fermamente nella promozione della Calabria a livello internazionale attraverso cortometraggi e sceneggiature proposte dagli studenti stessi.

Il libro presenta anche innovativi studi relativi alla schiavitù ed alla sua abolizione nel 1834 nelle British Virgin Island. Nell’ ottica di far conoscere questi argomenti poco studiati ha fatto un accordo con Joseph Nmalagu, rifugiato nigeriano residente a Reggio, per la traduzione del libro in inglese ed il suo supporto didattico alle lezioni della stessa prof in lingua inglese in quanto l’inglese parlato da Joseph è un perfetto inglese britannico senza inflessioni di slang americano. La prof. Mantovani è pienamente convinta che sia importante coinvolgere e stimolare chi arriva in Italia in progetti lavorativi integrandosi realmente con il tessuto locale apportando così quanto di meglio le altre culture offrono. Non tutti sanno che l’arte nigeriana è una della più raffinate espressioni artistiche. Per la sua sensibilità nel valorizzare culture poco conosciute, dovuta ai vari viaggi la prof. Mantovani è stata invitata dall’ Ambasciata del Camerun a Roma per la presentazione del libro.