fbpx

Le Ricette di StrettoWeb – Melanzane con ripieno di spaghetti

/

Le ricette di StrettoWeb: ricetta e tradizione delle melanzane con ripieno di spaghetti

Da sempre le melanzane occupano un posto predominante nella cucina tradizionale perché la loro abbondanza negli orti ha reso possibile la creazione di numerosi piatti capaci di racchiudere i profumi ed i sapori della Calabria. La ricetta delle melanzane ripiene alla calabrese ha una origine antica infatti i contadini utilizzavano il pane di grano duro ed il pecorino e le friggevano esaltandone il sapore. La nostra variante include un ripieno di pasta condita con un sugo calabrese, ovviamente, molto saporito!

Difficoltà: media

Preparazione: 30 minuti

Cottura: 40 minuti

Porzioni: 4 persone

Costo: basso

INGREDIENTI

2 melanzane

280 g. di spaghetti

200 gr. di scamorza a dadini

800 gr. di passata di pomodoro

1 cipolla di Tropea

4 filetti di alici sott’olio

40 gr. di capperi

1 ciuffo di basilico

Olio extravergine di oliva

Sale

Preparazione

Dopo aver lavato le melanzane, tagliatele in due nel senso della lunghezza e con un cucchiaino scavatele in modo da asportare la polpa e tagliatela a dadini. Fatele friggere da entrambi i lati con olio ben caldo per circa 5 minuti. Tagliate a cubetti la scamorza e mettetela da parte. Versate in una padella 4 cucchiai di olio e le alici e fatele sciogliere insieme alla cipolla tritata a fuoco basso. Unite, dopo pochi minuti, i cubetti di melanzane ricavati dalla polpa e rosolateli. Adesso unite la passata e cuocete a fuoco medio per 20 minuti. Quando il sugo sarà pronto unite i capperi ed il basilico. Lessate la pasta, scolatela al dente e saltatela nella salsa. Sul fondo delle melanzane stendete una parte di pasta, un po’ di sugo e la scamorza a dadini in superficie. Infornate le melanzane ripiene a 200 gradi per 10 minuti e, prima di servirle, aggiungete qualche foglia di basilico ed un filo di olio d’oliva.

Conservazione

Le melanzane ripiene vanno consumate subito ma si possono conservare in frigo per un giorno.

Curiosità e benefici di questo piatto

“I mulingiani chini” sono un simbolo della cucina estiva calabrese presente in molte varianti fra cui, per esempio, un ripieno sostanzioso che si realizza con carne tritata, pomodoro, provola silana, pane raffermo, uova e pecorino. La melanzana è originaria dell’India, si diffuse in Medio Oriente e nel Mediterraneo nel VII secolo con gli arabi divenendo un alimento principe della cucina tradizionale. Questi ortaggi colorati sono ricchi di potassio, magnesio, fosforo, vitamina A, C, K e vitamine del gruppo B. Le melanzane “striate” sono famose per le sostanze antiossidanti che contengono e sono utili contro i radicali liberi e come antiage.

Il consiglio della zia

Le “melanzane ripiene alla napoletana” vengono tagliate a metà e la polpa viene cotta con un sugo di pomodori, capperi, olive nere e pane raffermo; anche quelle ripiene di riso sono un ottimo primo piatto estivo.