Reggio Calabria: “la spazzatura ci travolge e i topi ci invadono” [FOTO]

/

Reggio Calabria: la segnalazione di una cittadina dal viale Europa

Una lettrice di StrettoWeb e cittadina di Reggio Calabria, ci ha inviato alcune foto dal viale Europa proprio difronte all’ospedale Morelli per segnalare la sporcizia e la presenza di topi in città a causa della mancata raccolta dei rifiuti. Ecco la segnalazione:

“Ai tempi del corona virus dove tutta la Calabria è in emergenza per combattere questo male invisibile che ci sta travolgendo, dove il nostro Sindaco fa degli  appelli giornalieri sui social, di rimare chiusi dentro casa, (Giusto) con delle ordinanze speciali per tutti i cittadini per il contenimento e la diffusione del virus, dove in un paese civile la disinfestazione delle strade dovrebbe essere giornaliera, dove le misure di inquinamento dovrebbero essere contenuti, dove in una città normale la pulizia dovrebbe essere al primo posto in questo particolare momento.

 Invece:

La spazzatura ci travolge i topi ci invadono, mangiando nelle buste e nei mastelli che gli operatori alla raccolta dell’indifferenziata a volte sprovvisti di dpi, tutti giorni devono toccare, ma soprattutto dopo la raccolta le persone li devono portare al suo interno, portando delle nuove malattie come se quello che ci sta accadendo non bastasse. Mi rivolgo a lei Sindaco della città metropolitana, a lei Governatore della Calabria, per far si che questa città passata l’emergenza corona virus che oggi è  all’attenzione di tutti, possiate ascoltare la voce dei  che con i loro voti vi hanno permesso di rappresentarci, cittadini che vivono in un degrado ormai da anni  con sporcizia e quant’altro, un ospedale ( Morelli ) che con i suoi bruciatori che sicuramente servono ad alimentare le loro caldaie, sicuramente  carenti di manutenzione, ci fanno stare con le finestre chiuse per il forte odore di  gas di scarico  che emanano,  talvolta cosi forte che ci fanno  stare male. Ho  più volte denunciato sui media, ( articolo fatto da me e gentilmente pubblicato da stretto web il 02 dicembre del 2018), ma  mai nessuno si è interessato, né a risolvere il problema, né  della salute dei suoi  cittadini ,che vivono limitrofe all’ ospedale”.