Reggio Calabria: maxi operazione della Polizia di Stato, 4 arresti per droga e armi [NOMI, FOTO, VIDEO, DETTAGLI]

/

Reggio Calabria: maxi operazione della Polizia di Stato per il contrasto alla commercializzazione di sostanze stupefacenti, 4 arresti

Arresto Nasso (6)Nell’ambito delle iniziative volte al contrasto della commercializzazione di sostanze stupefacenti, la Polizia di Stato, su scala nazionale, ha pianificato una serie di incisivi servizi. Anche nella Provincia di Reggio Calabria, coordinati dal Questore Raffaele Grassi, sono state effettuate mirate attività dalla Squadra Mobile e dai Commissariati di P.S., con il supporto di equipaggi dell’U.P.G.S.P., del Reparto Prevenzione Crimine “Calabria sud-orientale” di Siderno, nonchè delle Specialità della Polizia di Stato: Compartimento della Polizia Stradale per la “Calabria” Sezione di Reggio Calabria, Compartimento Polizia Ferroviaria per la “Calabria” Sezione di Reggio Calabria, Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per la “Calabria”.

Sono stati, pertanto, controllati n. 198 veicoli e n. 428 persone, nonchè effettuate n. 74 perquisizioni. In particolare, personale della Squadra Mobile, durante una perquisizione domiciliare, rinveniva le seguenti armi, munizioni e parti di armi nei ricoveri per attrezzi in un giardino di pertinenza di una abitazione in località Gallico superiore:

nr. 1 silenziatore artigianale (lungo cm. 22), n. 1 cilindro in metallo parzialmente lavorato (lungo cm. 33,8), n. 1 fucile monocanna marca Beretta, modello A301, calibro 12, con matricola punzonata e canna tagliata, n. 12 cartucce calibro 12, n. 1 doppietta a canne mozze calibro 12, marca Bernardelli, con calcio in legno parzialmente tagliato e matricola abrasa, n. 18 cartucce calibro 12, n. 23 bossoli esplosi da guerra.

In merito a tale rinvenimento, venivano tratti in arresto per la violazione di diverse disposizioni in materia di armi, MARTINO Giuseppe Antonino, nato a Melito di Porto Salvo (R.C.) il 23.3.1971 e MARTINO Antonino, nato a Reggio Calabria il 3.5.1937, nonché veniva deferita in stato libertà, per il medesimo reato in concorso, un’altra persona. L’arresto dei due soggetti è stato convalidato dal GIP presso il Tribunale di Reggio Calabria che ha disposto per entrambi gli arresti domiciliari. Personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico segnalava al Signor Prefetto un giovane 26enne, trovato in possesso di g. 0,60 di cannabis in seguito a perquisizione domiciliare, per uso personale.

Personale del Commissariato di P.S. di Gioia Tauro traeva in arresto per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio BRUZZÌ Giuseppe, nato a Cinquefrondi (R.C.) il 22.6.1990, trovato in possesso di gr. 0,42 di cocaina, di gr. 7,92 di cannabis sativa divisa in dosi, e di un panetto di gr. 690 di sostanza da taglio.

Il medesimo Ufficio, altresì, denunciava in stato di libertà un atro giovane 26enne, trovato in possesso gr. 20 di canapa indiana, nonchè segnalava al Sig. Prefetto un altro giovane 23enne, trovato in possesso di gr. 0,43 di hashish, per uso personale.

Sempre il Commissariato di P.S. di Gioia Tauro, infine, rinveniva e sequestrava gr. 670 di canapa indiana e gr. 5,5 di cannabis.

Personale del Commissariato di P.S. di Polistena traeva in arresto in flagranza di reato NASSO Francesco, nato a Polistena l’11.5.1987, trovato in possesso di kg. 3,082 di marijuana, gr. 434 di hashish e semi di marijuana.

Personale del Compartimento Polizia Ferroviaria per la “Calabria” Sezione di Reggio Calabria segnalava al Signor Prefetto due giovani, trovati in possesso rispettivamente di gr. 1,4 di hashish e g. 2 di marijuana, per uso personale.