Reggio Calabria, il titolare di una pizzeria: “non possiamo lavorare così, il Comune ci ha abbandonato” [FOTO]

/

Reggio Calabria, la denuncia del titolare di una pizzeria: “sommersi dalla spazzatura, non possiamo lavorare così”

Faccio un appello a nome mio e di tutte le attività di questa città, sono settimane che il comune ci ha abbandonato, in un periodo storico fortemente provato dal dramma covid la politica anche locale e in modo particolare il sindaco dovrebbero essere più attenti alle necessità della Città e invece quello che percepiamo è la totale assenza di interesse reale nel risolvere i problemi, ma piuttosto nell’addossare le responsabilità all’uno e all’altro per meri fini elettorali. Sono infatti settimane che di fronte la mia pizzeria non viene raccolta la spazzatura, creando non pochi disagi che si aggiungono ai mille problemi dovuti alla crisi“. Lo afferma, con una pubblica denuncia tramite una lettera inviata alla stampa, il titolare della pizzeria Time Out di via De Nava, a Reggio Calabria, Gabriele Liuzzo.

Ho continuato però a lavorare e ad offrire il servizio a tutti i miei clienti, anche quando questi costretti dalle normative anti covid ad attendere il proprio turno all’esterno andavano via non potendo più sopportare il cattivo odore e la sporcizia. Per non parlare dell’ennesimo proclamo fatto in una delle innumerevoli dirette Facebook in cui veniva garantito che si sarebbero date le concessioni gratuite del suolo pubblico così da poter organizzare una pedana e alcuni tavolini. Bene, nonostante sia scaduto il termine di presentazione della domanda, non è stato ancora specificato se realmente sarà gratuito o se no in che termini si dovrà pagare! Una situazione che non può più essere tollerata, la Città ha necessità di risposte concrete e non più di finti proclami e dirette Facebook. Allego foto della situazione da me denunciata“.