Categoria: CALABRIAEDITORIALIFOTO & VIDEOFoto Reggio CalabriaGalleryNEWS

Reggio Calabria, il Ministro Minniti “consegna” 92 beni confiscati. Falcomatà: “il cinema Orchidea diventerà il nuovo tempio della cultura” [FOTO e INTERVISTA]

Reggio Calabria: questa mattinal’Agenzia Nazionale, alla presenza del Ministro dell’Interno On. Marco Minniti, ha consegnato le chiavi di 92 beni confiscati. Falcomatà soddisfatto

Questa mattina a Reggio Calabria l’Agenzia Nazionale, alla presenza del Ministro dell’Interno On. Marco Minniti, ha consegnato le chiavi di 92 beni confiscati. Di questi, 67 sono stati consegnati al Comune di Reggio Calabria per fronteggiare l’emergenza abitativa che colpisce le classi sociali svantaggiate, per finalità sociali e per finalità di lucro con obbligo di reimpiegare i proventi in finalità sociali. Altri tre beni sono stati consegnati alla Regione Calabria per essere utilizzati per finalità istituzionali. Infine, gli ultimi 22 beni sono stati consegnati per essere utilizzati dalla Guardia di Finanza, dalla Prefettura di Reggio Calabria, dall’Arma dei Carabinieri, dal Tribunale di Sorveglianza di Reggio Calabria, dalla Corte d’Appello di Reggio Calabria. Le informazioni relative ai beni destinati ed in gestione sono disponibili nella sezione “Infoweb beni confiscati” della piattaforma web OpenReGIO. Il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà ha manifestato la volontà di “voler estendere il regolamento unico di gestione dei beni confiscati di cui è dotato il Comune di Reggio Calabria all’intera città metropolitana. Tra i 67 beni confiscati vi è il vecchio cinema Orchidea, sito sul Lungomare, che diventerà il nuovo tempio di musica, arte e spettacolo portando così alla rinascita e crescita della città.

Foto Simone/Pizzi StrettoWebmore
Foto Simone/Pizzi StrettoWebmore
Foto Simone/Pizzi StrettoWebmore
Foto Simone/Pizzi StrettoWebmore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto Simone/Pizzi StrettoWebmore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto StrettoWeb / Simone Pizzimore
Foto Simone/Pizzi StrettoWebmore
Foto Simone/Pizzi StrettoWebmore
Foto Simone/Pizzi StrettoWebmore
Foto Simone/Pizzi StrettoWebmore
Foto Simone/Pizzi StrettoWebmore
Foto Simone/Pizzi StrettoWebmore
Foto StrettoWeb Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb Salvatore Datomore
Foto StrettoWeb Salvatore Datomore