Categoria: CALABRIAFoto Reggio CalabriaGalleryNEWSREGGIO CALABRIA

Operazione “fiumare pulite”, lastre di eternit rinvenute a Bovalino

Continua l’operazione “Fiumare pulite” dei Rangers d’Italia sezione Calabria, inaugurata in occasione della “Giornata mondiale delle vittime dell’amianto”, commemorate lo scorso 28 aprile. Per tutta la giornata di domenica 30 aprile i Rangers d’Italia sezione Calabria hanno perlustrato la Locride per rintracciare depositi di rifiuti pericolosi. Il gruppo, coordinato dal caponucleo Giuseppe Pollifroni e dal caposervizio Giuseppe Favasuli, ha documentato con materiale video e fotografico la presenza di grosse quantità di lastre di eternit disseminate nei greti delle fiumare. Due i siti individuati: Bovalino, lato nord, in prossimità del ponte “Pintammati”, sotto cui sono state rinvenute diverse lastre di eternit, e il greto della fiumara che divide Sant’Ilario dello Jonio e Portigliola. Particolarmente preoccupante lo stato di quest’ultima, che è stata percorsa a piedi per oltre tre chilometri, fino al mare. Il letto necessita di un’urgente bonifica; l’Amministrazione di Portigliola guidata dal sindaco Rocco Luglio aveva segnalato lo scempio ambientale alle autorità competenti già qualche anno fa, pur essendo area demaniale, ma solo in parte si era riusciti a porre rimedio. Oggi il sito è deturpato da grandi depositi di amianto, molti dei quali sono in fase di deterioramento o parzialmente interrati, altri, strappati dalle sponde, sono stati trasportati fino al mare dalle piene di questi ultimi mesi. I Rangers d’Italia, oltre a documentare il tutto, trasmetteranno i dati dei rinvenimenti agli amministratori locali e alla Procura di Locri, chiedendo interventi urgenti di bonifica e messa in sicurezza.

L’operazione “Fiumare pulite” continuerà in questi giorni con nuovi sopralluoghi. Per qualsiasi segnalazione è possibile inviare una mail all’indirizzo di posta elettronica bianco@rangersitalia.it indicando il sito da ispezionare e un contatto telefonico.