Messina, degrado sul torrente Tara in via Palermo: erbacce altissime, sfiorano i balconi delle palazzine [FOTO]

/

Degrado su una parte del Torrente Tara, la segnalazione di un lettore di Messina: “Intervenire prima che accada il peggio”

Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione di un nostro lettore di Messina, in merito al degrado che regna ormai da diversi anni su una parte del Torrente Tara che scorre parallelo, per un lungo tratto, sulla via Palermo:

“Alle spalle degli isolati ubicati ai numeri civici che vanno dal n. 496 al n. 520, all’interno del sopra menzionato torrente, si è formata una fitta foresta di alberi e arbusti di vario tipo, la cui altezza è arrivata oramai a quella dei balconi delle case prospicienti. (Inutile descrivervi poi la quantità di zanzare ed insetti di ogni genere che prolificano, in ogni stagione, nell’area in questione! ).

La situazione è preoccupante, soprattutto se si pensa che siamo in prossimità delle stagione delle piogge e tale fitta vegetazione potrebbe ostruire il defluire dell’acqua piovana e causare, nel peggiore dei casi, danni a cose e persone.

Io ed altri abitanti dell’isolato abbiamo scritto anche lo scorso anno al Dipartimento Ambiente – Sanità, agli assessori Musolino e Minutoli ma, nonostante l’avvenuta consegna della nostra pec di segnalazione, nessun provvedimento è stato preso dai soggetti interpellati.

Ad un certo punto avevamo sperato che qualcosa si stesse muovendo quando è stato annunciato che la ditta “PROGEMIR” si stava interessando della pulizia del Torrente Tara; alla fine si è trattato però solo di una falsa notizia dal momento che non si è visto mai nessuno a ripulire la zona.

Vi scrivo pertanto con la speranza che, tramite il vostro gentile intervento e con uno dei vostri precisi e puntuali articoli giornalistici, qualcuno prima o poi si interessi a questo increscioso problema. E’ necessario che la pulizia di questo torrente (come di molti altri della città ) vada svolta prima che succedano le catastrofi e non dopo, affinché non si verifichino tragedie come quella tristemente nota di Genova di alcuni anni fa”.

A corredo dell’articolo le immagini inviate dal nostro lettore.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE