Messina: tornano le giornate in piazza di Amici dei Bimbi in Corsia

/

Quest’anno l’Associazione si è posta un grande obiettivo: l’umanizzazione dei reparti pediatrici del Policlinico Gaetano Martino di Messina. Da Lunedì è partita la campagna di raccolta fondi per sostenere la realizzazione de “L’isola del sorriso”

Tornano le giornate in piazza di ABC, Amici dei Bimbi in Corsia, l’associazione di volontariato messinese che da dieci anni si impegna a rendere meno tristi le degenze dei bambini ricoverati presso il Policlinico di Messina.

L’appuntamento è per sabato 5 e domenica 6 ottobre (sabato dalle ore 10:00 alle ore 20:00, domenica dalle ore alle ore 10:00 alle ore 13:00) a piazza Cairoli.

I volontari ABC illustreranno le attività dell’associazione ed intratterranno bimbi ed adulti. Sabato 5 dalle 17:00 alle 19:00, grazie alla collaborazione con Studio Party e Davide Cantale, saranno presenti personaggi Disney e Supereroi.

Quest’anno l’Associazione si è posta un grande obiettivo: l’umanizzazione dei reparti pediatrici del Policlinico Gaetano Martino di Messina.

Da Lunedì 23 Settembre, infatti, sulla piattaforma di crowdfunding Eppela è partita la campagna di raccolta fondi per sostenere la realizzazione de “L’isola del sorriso“, un’opera di arte murale firmata da Ospedali Dipinti e dall’artista Silvio Irilli per rallegrare gli spazi della sala d’attesa del reparto di neuropsichiatria infantile del Policlinico Gaetano Martino di Messina (primo step dell’ambizioso progetto).

Ospedali Dipinti è il progetto nato nel 2012 da un’idea del pittore italiano Silvio Irilli, che mira a vivacizzare gli ambienti interni degli ospedali, nell’ottica di rendere meno pesante il contesto e l’atmosfera agli occhi di chi, grande o piccino, si trova a dover trascorrere lunghi periodi in ospedale per curarsi.

I soggetti e i paesaggi pensati e realizzati da Irilli, mirano a creare un mondo fantastico che possa meravigliare e distrarre, anche solo per un istante, dalle preoccupazioni del momento, allontanando le paure ai piccoli pazienti. Chi vorrà potrà dare il proprio contributo sulla piattaforma di crowdfunding Eppela o con un’offerta in piazza, ricevendo in omaggio una piantina.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE