Messina: festa di San Francesco di Paola, il patrono dei naviganti e dei pescatori [FOTO]

/

Tutto pronto a Messina per i festeggiamenti in onore di San Francesco di Paola

San Francesco di Paola - MessinaÈ grande attesa a Messina per i tradizionali festeggiamenti  al “Santu Patri”, San Francesco di Paola, patrono dei naviganti e dei pescatori. La vita di Francesco è stata avvolta in un’aura di soprannaturale dalla nascita alla morte. Ma quello che più lega la cittadina di Messina al Santu Patri è certamente il miracolo dell’attraversamento dello Stretto sul suo mantello steso, dopo che il barcaiolo Pietro Coloso si era rifiutato di traghettare gratuitamente lui ed alcuni seguaci.

In occasione della prossima festività di San Francesco di Paola a Messina, presso il rione della comunità parrocchiale di Santa Maria dell’Arco a Messina, l’Associazione Culturale Portatori di San Francesco di Paola ha in programma una serie di eventi socioculturali e momenti di aggregazione presentati oggi a Palazzo Zanca

Tra gli eventi promossi, certamente, la sagra della spatola riveste l’importanza maggiore. La stessa ha origini che risalgono alla metà del secolo scorso, allorquando i pescatori del rione, provati da una lunga penuria nella pesca della stessa che rappresentava la principale fonte di guadagno e, quindi, di sostentamento per intere famiglie decisero di rivolgere al Santo preghiere di intercessione perché si ponesse rimedio a tale situazione. L’intervento del Santo Patrono di Sicilia e Calabria non tardò a concretarsi manifestandosi con un’abbondanza del pescato mai vista prima e che si protrasse per molti anni. A testimonianza di tali eventi, che i pescatori del rione non ebbero titubanze a definire miracolosi, venne donato a San Francesco di Paola un “ex voto” rappresentato da una spatola stilizzata in oro bianco, offerto il 02/04/1968. Lo stesso manufatto aureo adorna la statua del Santo in occasione dell’ultracentenaria processione che si svolge ogni anno, due domeniche dopo la Santa Pasqua. La sagra della spatola, riportata in auge lo scorso anno dagli organizzatori, rappresentava, quindi, in una realtà sociale al quanto marginalizzata dal resto della città, un momento di condivisione di primaria importanza, un fenomeno di aggregazione sociale che l’Associazione Culturale dei Portatori di San Francesco di Paola di Messina intende recuperare divulgandone i contenuti anche e soprattutto fra i più giovani.

Il programma che avrà luogo in via delle Concerie, in prossimità della chiesa dedicata al Protettore in perpetuo delle Genti di Mare, sarà così sviluppato:

Sabato 29 aprile:

  • ore 20:30: “II^ Sagra della spatola, fra devozione e tradizione”;
  • ore 21:30: Intrattenimento musicale e spettacolo dei “Falsi d’autore”;
  • ore 22:00: II° Memorial “Placido Libro” – gara di spaghettata.

Domenica 30 aprile:

  • Al rientro della Processione spettacolo pirotecnico “U cavadduzzu e l’omu sabbaggiu”.

In occasione dell’evento di cui sopra, in sinergia con l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla ONLUS – Sezione provinciale di Messina, verrà organizzata una raccolta fondi a favore del progetto “Open Sea”. Si vuole così consolidare una collaborazione sempre più fattiva fra le due organizzazioni con il chiaro intento di divulgare ed attualizzare quanto più possibile il messaggio “Charitas” tanto caro a San Francesco di Paola.