fbpx

Messina, controlli nel fine settimana: multati in 5 perché senza mascherina [FOTO]

/

Messina. Fine settimana di intensi controlli per le forze dell’ordine che hanno elevato numerosi verbali per violazioni sia in materia di contenimento del coronavirus che di decoro urbano e quiete pubblica

Stiamo attenti per favore: usatela la fastidiosa mascherina!”, così il sindaco di Messina Cateno De Luca, a corredo del riepilogo delle attività di controllo in merito all’osservanza delle norme anti-covid e relative all’ordine pubblico svolte nel fine settimana dalle forze dell’ordine

Abbiamo beccato e sanzionato un gruppo di ragazzi che sparavo giochi di artificio a mezzanotte a Cristo Re; Locale chiuso per somministrazione di alcol a minori; Sanzionati tanti zozzoni; E non solo …

Nella notte compresa tra il 10 e l’11 ottobre la polizia specialistica diretta dal comandante vicario commissario Giovanni Giardina con la collaborazione dei coordinatori di Reparto Ispettori Cifala’ Giuseppe Peditto Cosimo ispettore Chirieleison Fortunato ha effettuato una vasta attività finalizzata al mantenimento del rispetto delle linee di prevenzione Covid e a tutela dell’ordine pubblico. L’intensa attività oltre ai complessivi controlli preventivi e di sensibilizzazione ha portato a contestare ad un avventore la somministrazione di alcol a minori attraverso l’utilizzo di un distributore automatico utilizzando una tessera sanitaria di un maggiorenne, 4 locali sono stati verbalizzati per diffusione sonora senza la prescritta comunicazione sull’impatto acustico. Un locale è stato verbalizzato per mancanza rispetto dei requisiti sull’assembramento con sospensione dell’attività, 6 controlli sono stati effettuati all’interno di locali pubblici per la verifica del rispetto del protocollo antiCovid e 5 locali ove si effettua vendite di alcol a mezzo di Distriburori automatici per accertare la sospensione alle ore 24 e la vendita attraverso la tessera sanitaria.

Sempre nell’ambito di tali attività di controllo nelle giornate sopracitate, la squadra ambiente e rifiuti ha elevato:
– N. 14 verbali da 450 euro ciascuno ai sensi dell’ordinanza n. 261/2016 per conferimento di rifiuti fuori orario e in giornata vietata e ai sensi dell’ordinanza 284/2020 divieto di conferire rifiuti nei cassonetti per gli utenti residenti nelle zone servite dal servizio di raccolta differenziata;
– N. 3 verbali ai sensi Dlgs 152/2006 per un importo ciascuno di euro 600 per abbandono di rifiuti anche ingombranti su suolo pubblico;
– N. 1 verbale da euro 108.00 ai sensi dell’ art. 15 del codice della strada per getto di rifiuto di ridotte dimensioni;
– N. 1 verbale da 42 euro ai sensi dell’art 7 C.d.S, per consentire la scerbatura e pulizia delle strade cittadine soggette all’applicazione di divieti di sosta;
– N. 1 verbale da 26 euro ai sensi dell’articolo 15 del C.d.S per getto di carte su suolo pubblico.

Inoltre alla mezzanotte è stato sorpreso un gruppo di ragazzi a Cristo Re intenti a esplodere fuochi di artificio. Per loro, è scattata l’immediata contestazione della norma prevista dal regolamento di polizia art.55 e dall’’art..76 tulps Così come per un gruppo di cinque ragazzi privi della prescritta mascherina in area affollata è stata contestata la violazione di 400 euro per il mancato rispetto della ordinanza regionale n.25”.