10 anni fa l’alluvione di Giampilieri: un fiume di fango seminava morte e distruzione. Messina ricorda le 37 vittime [FOTO]

/

Messina ricorda le 37 vittime dell’alluvione, Musumeci: “Mai più altre Giampilieri”

Ricorre oggi il 10 anniversario dell’alluvione di Giampilieri. La sera del 1° ottobre 2009 un fiume di fango seminava morte e distruzione sulla costa ionica di Messina. Le vittime furono 37, tra cui anche giovani e bambini. I villaggi di  Giampilieri Superiore, Scaletta Zanclea, Molino, Altolia nel giro di un paio d’ore furono devastati dalla pioggia: ferrovie, strade, case vennero spazzati via da quasi 300 millimetri di acqua.

Mai più altre Giampilieri”– afferma oggi il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci a dieci anni dalla tragedia, una tragedia che la Cassazione ha definito come “un evento imprevedibile“, respingendo il risarcimento per le famiglie e confermando le assoluzioni decise in secondo grado.  La Corte di Appello nel 2017 assolse gli ex sindaci di Scaletta e Messina dall’accusa di omicidio colposo plurimo.

Messina nel decimo anniversario dell’alluvione ha organizzato una tre giorni di eventi in memoria delle vittime. Dalle 10 alle 12, alla presenza delle massime autorità civili e militari, saranno realizzate attività dagli studenti lungo il canalone e piazza Pozzo nell’ambito del progetto “Edu-Pilieri” coordinato dalla scuola Simone Neri; alle 17, a piazza Pozzo, si svolgerà la cerimonia di commemorazione con gli interventi delle autorità; alle 18, al Monumento, il ricordo delle vittime e gli interventi programmati, che si concluderanno con l’accensione di fiaccole per una camminata sino alla Chiesa Madre; alle 18.30, alla Chiesa Madre, si svolgerà la celebrazione eucaristica presieduta da S.E. mons. Giovanni Accolla.

 


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE