Maltempo a Messina, danni sulla riviera nord. Biancuzzo: “Chiedere lo stato di calamità” [FOTO]

/

Il consigliere della VI Circoscrizione chiede interventi urgenti e scrive al Prefetto di Messina, al sindaco e ad Amam

Chiedere lo stato di calamità per la zona nord di Messina flagellata dal maltempo. È la richiesta del consigliere della VI Circoscrizione Mario Biancuzzo: “La recente ondata di maltempo ha causato danni al litorale del VI Quartiere, danneggiando gli arenili ed in alcuni tratti impianto idraulico fognario minacciando le zone abitate e le case popolate dai residenti nel periodo estivo ed invernale. Nello specifico nel villaggio Acqualadrone è stato necessario l’intervento della protezione civile dal momento l’invasione dei marosi ha ricoperto la strada di detriti e sabbia rendendela inagibile e sdrucciolevole al transito dei pedoni ed autoveicoli.
In contrada Cufina e Marmora il danno causato da forti mareggiate spinte da un forte vento di libeccio e maestrale hanno distrutto la strada sterrata esistente da sempre e l’impianto della rete fognaria. Nel villaggio Rodia le onde sono arrivate in piazza riempiendola di acqua e trasportando sabbia, detriti e fango. 
Chiedo alle Autorità competenti di provvedere urgentemente alla salvaguardia e alla manutenzione della costa tratto Timpazzi – Ponte Gallo Comune di Messina di fatto deturpato perché la morfologia del litorale costiero è compromessa e irrimediabilmente cambiata al punto da suscitare preoccupazioni.
A seguito di un sopralluogo tecnico potrebbe ravvisarsi la necessità di richiedere lo stato di calamità naturale per tutte queste zone“- scrive il consigliere Biancuzzo nella lettera indirizzata al Prefetto, al sindaco e Amam.

 


Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE