Coronavirus a Reggio Calabria, il flash mob religioso di Don Zampaglione: a Marina di San Lorenzo si prega dalla finestra [FOTO e VIDEO]

/

Reggio Calabria, il flash mob religioso organizzata da Don Zampaglione: gli abitanti di Marina di San Lorenzo pregano dai balconi e dalla finestre

Tutti a casa per rispettare le normative anti-contagio imposte dal Governo, ma Don Giovanni Zampaglione non abbandona la propria cittadinanza. A Marina di San Lorenzo, il parroco super tifoso della Reggina ha organizzato un flash mob religioso: la gente del paesino in provincia di Reggio Calabria si è affacciata dal balcone o dalla finestra della propria abitazione per pregare. “Mi avete commosso fino alle lacrime… Grazie a tutti! Vi abbraccio virtualmente a tutti. Così lontani ma vicini con la preghiera!”, ha commentato Don Zampaglione sul suo profilo Facebook.

Durante il  breve percorso, a bordo di un pulmino munito di microfono e altoparlanti, il parroco don Giovanni Zampaglione ha recitato i misteri luminosi. Le tante famiglie dalle finestre invece, oltre ad aver esposto un piccolo drappo bianco o una candela accesa (segni della speranza e della luce della fede) con la preghiera si affidavano a Dio. Si è pregato in maniera particolare per i medici, gli infermieri, gli operatori sanitari e per tutti si è chiesto al Signore che allontani  la paura e doni a tutti consolazione. Alla fine e’ stata fatta una preghiera a San Giuseppe, invocando il suo patrocinio e pregando per tutti i papà nella speranza che al più presto questa “distanza fisica che per ora ci separa finisca e ci sia quell’abbraccio comunitario che tutti aspettiamo”. E il canto finale “Resta qui con noi” eseguito da Antonino Mangiola, ha concluso il momento di preghiera.

Marina di San Lorenzo: il flash mob religioso organizzato da Don Zampaglione [VIDEO]