Cinquefrondi (Rc): inaugurata dal Lions Club Polistena Brutium una piazza intitolata alla “Cittadinanza Attiva ed Umanitaria”

/

Lions Club Polistena Brutium (3)Nell’ambito delle attività sociali del Lions Club Polistena Brutium, presieduto dall’avvocato Antonino Napoli, volte a dare concreta attuazione al principio di sussidiarietà orizzontale sancito dall’ultimo comma dell’art. 118 della Costituzione Italiana, che prevede che “Stato, Regioni, Città metropolitane, Province e Comuni favoriscono l’autonoma iniziativa dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento di attività di interesse generale, sulla base del principio di sussidiarietà” è stato inaugurato a Cinquefrondi il “Largo della Cittadinanza attiva ed Umanitaria”. L’intitolazione del Largo, avvenuto in occasione di una manifestazione a cui hanno partecipato il sindaco del Comune di Cinquefrondi, avv. Michele Conia, il presidente del Club, avv. Antonino Napoli, il Governatore del Distretto Lions 108 YA, dott. Renato Rivieccio, ed il Past Direttore Internazionale, prof. Ermanno Bocchini, oltre a numerosi cittadini di Cinquefrondi ed ai soci Lions, è finalizzato a promuovere una fattiva partecipazione dei cittadini, singoli e associati, alla vita pubblica, mediante la promozione di iniziative di interesse generale nonché all’individuazione di tematiche culturali e problematiche sociali di fondamentale valenza e pregnanza collettiva, contribuendo così, in maniera tangibile e complementare con le Istituzioni, al miglioramento della qualità di vita dell’intera comunità. Il largo sarà destinato alla libera riunione dei cittadini ed all’aperta discussione degli argomenti di interesse pubblico e, nel contempo, rappresenterà il segno tangibile dell’interesse dell’Amministrazione di Cinquefrondi verso le forme di associazionismo con fini di servizio. Dopo il saluto del sindaco, che ha evidenziato che l’amministrazione da lui presieduta ha voluto individuare il Largo della Cittadinanza Attiva proprio nel “salotto buono di Cinquefrondi” cioè nella Villa Comunale che è un luogo naturale di incontro dei cittadini di tutte le generazioni essendo il luogo in cui è stato allocato un parco giochi con giostrine dedicate anche ai disabili.

Il presidente del Lions Club Polistena Brutium, avv. Antonino Napoli, dopo aver ringraziato l’amministrazione comunale di Cinquefrondi, ha evidenziato che con la sussidiarietà orizzontale “i Lions non devono solo supportare le Pubbliche Amministrazioni ma, soprattutto, rendersi promotori di idee e progetti per il bene collettivo”. Ha affermato altresì che il Largo è “un presidio di legalità contro l’illegalità” e che i “Lions hanno il compito di insegnare ai cittadini a sperare in un mondo migliore”. Tuttavia, ha concluso, affinchè ciò avvenga “noi Lions dobbiamo essere credibili ed abbandonare i personalismi e gli interessi individuali a favore di quelli collettivi perché cittadinanza attiva significa avere consapevolezza sia dei diritti da esercitare che dei doveri da adempiere. I cittadini devono comprendere che non sono gli spettatori, ma gli attori della storia nazionale”. Il Governatore del Distretto 108 YA, dott. Renato Rivieccio ha ricordato la legge della regione Calabria n. 29/2012 sulla Cittadinanza attiva ed Umanitaria redatta grazie al contributo dei Lions ed ha sottolineato la necessità di “maggiori segnali dal basso, in quanto le amministrazioni locali sono l’asse portante dello Stato”. Il Governatore Rivieccio ha evidenziato che “occorre recuperare la cultura dell’ascolto, del dialogo e del confronto, tenendo conto di quel principio di pluralismo istituzionale che è alla base della Costituzione. In un momento di crisi tra pubblico potere e cittadini, in cui si assiste ad un continuo svuotamento della democrazia, l’associazionismo tra i cittadini è fondamentale”. Ha concluso il Governatore che “in un sistema come quello attuale al collasso vi è un’esigenza di cambiamento profondo e collettivo per poter vivere in armonia con noi stessi e l’ambiente che ci circonda”. Il prof. Ermanno Bocchini, past Direttore Internazionale dei Lions, ideologo e realizzatore del principio della Cittadinanza Attiva, ha evidenziato che il Largo è “un luogo di partecipazione dove può ancora esistere il concetto di agorà, sinonimo di libertà e democrazia”. Da grande esperto e con commozione ha illustrato il suo pensiero filosofico e giuridico secondo il quale con la partecipazione attiva dei cittadini alle decisioni pubbliche si dovrà gradualmente passare da una democrazia rappresentativa ad una partecipativa”.

La giornata è poi proseguita con la visita amministrativa del Governatore dott. Renato Rivieccio, accompagnato dal suo intero staff – segretario Bruno Canetti, tesoriere Gennaro Nebbioso, cerimoniere Umberto Santamaria –, dal prof. Ermanno Bocchini, dal presidente di Circoscrizione, dott.ssa Caterina De Stefano, e dal presidente di Zona, prof.ssa Silvana Porcella Fonti, al Lions Club “Polistena Brutium” e con i festeggiamenti per la XXIII Charter. Il prof. Bocchini, per l’attività del club ed i risultati ottenuti, ha individuato il Lions Club Polistena Brutium come club pilota per la realizzazione del progetto del “Consiglio Comunale dei Lions”, un vero e proprio consiglio comunale -con un sindaco e degli assessori- che dovranno collaborare con quelli effettivi eletti democraticamente dal popolo per il raggiungimento effettivo del principio della democrazia partecipativa.