fbpx

Calanna (Rc): presentato il programma della lista civica “La Ginestra” [NOMI, FOTO e DETTAGLI]

/

La Lista Civica “La Ginestra” di Calanna (Rc) ha presentato il suo programma

domenico romeoLa lista Civica “La Ginestra ha voluto presentare il suo programma in vista delle elezioni di Calanna (Rc): “Domenica 30 aprile Papa Francesco, rivolgendosi in particolare ai giovani intervenuti in piazza S. Pietro in occasione dei 150 anni dell’Azione Cattolica, li ha spronati dicendo: «Mettetevi in politica, ma per favore nella grande Politica, con la maiuscola» e contemporaneamente con la mano tracciava il segno di una grande “P”. Dopo la famosa espressione di Paolo VI che definiva la politica come «la forma più alta di carità», mi sembra che il recente invito possa autorevolmente rafforzare il concetto che tutti, ma soprattutto i giovani, debbano impegnarsi fattivamente per il governo della cosa pubblica. Viviamo in un periodo in cui la cattiva amministrazione serpeggia in molti strati della società e non ne sono indenni neppure taluni cristiani, quelli che papa Francesco definisce “ipocriti”. Proprio per questo l’invito del Papa non può essere passato sotto silenzio. “Ogni giorno pervengono, da parte di persone che si professano cattoliche, richieste di migliorare taluni aspetti o leggi o pratiche amministrative. Certamente alcune di queste ultime hanno bisogno di ritocchi o di impegni precisi circa la loro applicazione, ma chi chiede alla Politica di rivedere la propria attività, per coerenza, deve riconoscerne la legittimità e l’altissimo ruolo che assolve, senza denigrarlo e sottrarsi in forma talvolta sprezzante all’impegno con l’alibi che «la politica è tutta una cosa sporca». Ecco allora l’importanza dell’appello del Papa a entrare in Politica così come fecero, all’indomani della Seconda guerra mondiale, quei giovani che, formati prevalentemente alla scuola della Fuci e dell’Azione Cattolica, diedero un vigoroso e determinante impulso alla rinascita dell’Italia. Grazie ai valori di cui erano portatori, riuscirono a dialogare con tutte le forze politiche democratiche e, anche quando queste erano di orientamento molto diverso, seppero mediare tra le varie posizioni per dare al Paese una Costituzione che contiene valori universali e assoluti.

Tutti comunque avevano in comune una visione incentrata sulla persona come soggetto centrale della politica. Col tempo si è persa questa visione e le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti. Allora, nella comunità, c’è bisogno di puntare alla formazione di uomini nuovi cui chiedere un serio impegno in politica e a cui promettere una costante vicinanza morale nello svolgimento dei compiti che andranno ad assumere, pur senza riprodurre forme anacronistiche di collateralismo. Sono da apprezzare in questo senso le iniziative laicali proiettate alla formazione di giovani per il governo dei beni comuni. Sarebbe auspicabile inoltre che ci fosse un forte impegno alla formazione civica e alla Politica dei giovani, oltre che nelle associazioni, anche nelle scuole e nei partiti. Ecco perché Noi diciamo di raccogliere l’invito del Papa. Il futuro è nelle vostre mani. La lista dei candidati al Consiglio Comunale denominata “LISTA CIVICA LA GINESTRA” e la collegata candidatura alla carica di Sindaco di Domenico Romeo contraddistinta dal simbolo: Cerchio con sfondo celeste e bianco contenente un arcobaleno e un ramo di ginestra con scritta “LISTA CIVICA LA GINESTRA” è una lista composta da Calannesi espressione delle diverse frazioni che compongono il nostro Comune  e di diversa estrazione politica, accomunati, però, dalla forte volontà di impegnarsi attivamente nella vita politico-amministrativa locale al fine di contribuire alla risoluzione dei problemi della nostra gente  e dare una spinta decisiva al cambiamento e al progresso dell’intero territorio comunale. Conosciamo bene le notevoli possibilità di crescita culturali, di incremento delle capacità di impiego delle risorse turistico – ambientali e di miglioramento dell’organizzazione agricolo – industriale che Calanna, in virtù delle peculiarità insite nella collocazione geografica e nelle risorse archeologico – paesagistiche presenta e che necessitano di un’attenta ed attiva politica di sostegno ed incentivazione affinché possano diventare un vero e proprio elemento di sviluppo e di crescita socio-economica.

Conosciamo, altresì, i problemi e le esigenze quotidiane di tutti, conosciamo soprattutto le difficoltà tutt’oggi presenti, nonostante alcuni miglioramenti realizzati negli ultimi anni,  nei collegamenti tra Calanna e Reggio Calabria, conosciamo le difficoltà delle giovani coppie a costruirsi un’abitazione adeguata nel proprio paese e a trovare opportunità di svago e impiego del tempo libero per i propri figli all’altezza dei centri più grandi e, non per ultime, delle persone anziane spesso non assistite adeguatamente nelle loro esigenze giornaliere. Tali difficoltà sono le stesse che noi avvertiamo, viviamo quotidianamente ed abbiamo approfondito e cercato di alleviare in questa legislatura che si va a chiudere e che ci hanno portato ad intraprendere questo cammino che, laddove trovi il Vostro consenso, grazie al nostro impegno, la nostra serietà e la nostra capacità operativa porterà l’intera collettività a godere dei risultati e delle opere che certamente riusciremo a realizzare. Tale premessa fa comprendere che le misure da adottare e i progetti da implementare per la risoluzione di tutte queste problematiche e per il miglioramento dei servizi resi alla cittadinanza sono molteplici e, tuttavia, riassumibili nel seguente programma elettorale che si espone qui di seguito: Vie di comunicazione. Si punterà,  intraprendendo tutte le iniziative possibili verso  gli organi territoriali competenti e quindi in particolare verso la Città Metropolitana di Reggio Calabria, a migliorare i collegamenti con la Città di Reggio Calabria attraverso la modifica del tracciato della strada Rosalì-Villamesa, già migliorata nel corso dell’ultimo mandato amministrativo e, per quanto riguarda la strada a scorrimento veloce Gallico-Gambarie, in fase di realizzazione, che nel suo percorso lambisce il nostro territorio nella frazione di Mulini si cercherà presso le sedi competenti di poter inserire nel suo tracciato apposite rampe di accesso che siano funzionali ai residenti di Calanna Centro e Rosaniti e dell’intero territorio, per quanto riguarda la viabilità interna si adotteranno tutte le iniziative volte a riqualificare le strade  interne che collegano tra loro tutte le frazioni del Comune e a  migliorare la viabilità rurale ed interpoderale in tal senso è risultata fondamentale la sistemazione della strada Comunale nella frazione Serro, e nelle strade di collegamento verso il Cimitero Comunale; in particolare si punterà ad ottenere il miglioramento e la messa in sicurezza di tutte le strade metropolitane;

Urbanistica. Purtroppo la capacità ricettiva nel comune di Calanna è pressoché nulla, non esistono strutture né ricettive né ricreative, le uniche risorse per l’economia locale sono rappresentate dall’agricoltura a conduzione familiare, da piccoli laboratori artigianali e da alcune piccole industrie  conserviere di buona qualità che esportano i loro prodotti anche fuori del territorio nazionale. Questa Amministrazione, proprio per questo ha tra i suoi obiettivi prioritari  la redazione del nuovo Piano Strutturale Comunale attraverso il quale dettare le linee di sviluppo e spronare eventuali investimenti di privati, capaci di dare una svolta occupazionale nel campo del turismo, dell’artigianato della stessa agricoltura e soprattutto dare la possibilità ai cittadini di potersi costruire una casa e mantenere la propria residenza nel Comune, a tal fine negli ultimi cinque anni si è quasi completato tale documento, aderendo altresì al principio del “consumo suolo zero”, e quindi avvicinandoci alla definitiva approvazione da parte del Consiglio Comunale entro il 2017. Inoltre, per venire incontro alle necessità delle persone appartenenti alle fasce sociali più deboli, essendo giunti, dopo un fermo che si registrava da vari decenni in tale procedimento, alla definitiva consegna degli alloggi popolari della frazione Villamesa, ed avendo esaurito le relative graduatorie si punterà al ripristino da parte dell’ATERP del patrimonio edilizio di sua proprietà ed alla emanazione di nuovi bandi per la relativa assegnazione. Territorio e Arredo Urbano. Ci si propone di conferire all’intero territorio un’immagine migliore e più adeguata al contesto storico-ambientale circostante attraverso il recupero del centro storico, il Comune è altresì impegnato nell’ambito dei Patti per la Città Metropolitana nel  Completamento del recupero e rifunzionalizzazione del Castello con recupero urbanistico del percorso di accesso,  l’ammodernamento e la riqualificazione strutturale degli impianti di pubblica illuminazione con l’individuazione di soluzioni a ridotto impatto ambientale e maggior risparmio di energia sull’intero territorio comunale,  il miglioramento dell’aspetto estetico e della funzionalità e la riqualificazione delle zone di verde pubblico e delle piazze comunali di Calanna, Milanesi, Villamesa e Mulini; E’ prevista, inoltre, dopo aver effettuato in questo mandato la sostituzione della rete idrica nella frazione Mulini e nel tratto di strada CalannaAcquedotto Centrale, con un risparmio di oltre 30.000,00 € di costi per forniture idropotabili dalla So.Ri.Cal., la sostituzione di altri tratti di condotte idriche comunali, mentre, per quanto riguarda le condotte idriche di proprietà regionale, nell’ultimo anno abbiamo indotto la SO.Ri.Cal. a sostituire i tratti più vetusti e a bandire apposite gare per procedere in tali sostituzioni.Si continuerà, altresì, l’importante percorso di miglioramento e decoro del Cimitero Comunale, già ampliato e adeguato nella viabilità interna ma che necessita di essere completato per quanto riguarda il miglioramento e la ristrutturazione di alcuni vecchi lotti di Loculi.

Turismo. Bisogna adoperarsi per trovare il modo di sfruttare al meglio le potenzialità turistiche che la natura ci ha messo a disposizione; Calanna è situato in una posizione geografica che è un autentico balcone sullo stretto con panorami stupendi, a pochi chilometri sia dal mare che dalle montagne di Gambarie, stazione turistica estiva ed invernale di rinomata importanza. La presenza del Castello Normanno, del Castello Romano, delle famose “arenarie”, dentro le quali è stata scoperta un’importante necropoli protostorica risalente al IX – X secolo a.c. rappresentano, se adeguatamente sfruttate, il volano per lo sviluppo del turismo e, a tal fine, si cercherà, in collaborazione con la Sovrintendenza ai beni Culturali, di inserire questi patrimoni storici in itinerari provinciali che consentano di far giungere a Calanna gruppi turistici organizzati; rispetto a tale tema nel corso dell’ultimo quinquennio si è avviata e conclusa, grazie ad una collaborazione forte e qualificata della Soprintendenza la storica apertura del Museo Archeologico Comunale di C.da Ronzo che oggi accoglie 216 pezzi risalenti all’età del ferro e che dal 1953 (anno del rinvenimento della Necropoli) erano custoditi presso il Museo di Reggio Calabria ed anche nella Frazione di Villamesa si è ristrutturato un antico frantoio dei primissimi anni del 1900 e destinato il piano superiore a sala convegni. Quindi l’obiettivo dei prossimi mesi ed anni sarà quello di mettere a sistema e creare “rete” per valorizzare e promuovere tali strutture e con esse l’intero patrimonio culturale – storico – archeologico.  Agricoltura. L’agricoltura è l’unica fonte di reddito per gli abitanti di Calanna, oltre naturalmente ai redditi impiegatizi soprattutto fuori del territorio comunale; Calanna è famosa per i suoi oliveti di pregiata qualità che danno un ottimo olio, per le gustose ciliegie ed anche per il vino rosso e leggero in produzione sui piani di Villamesa. Queste risorse non sono adeguatamente sfruttate in modo industriale, ma semplicemente per il soddisfo dei bisogni familiari. Riteniamo, quindi, necessario compiere degli interventi strutturali mirati alla valorizzazione dei prodotti agricoli e loro derivati nonché alla crescita dimensionale delle piccole imprese specializzate nella loro produzione e localizzate nel territorio comunale che potrebbero creare occupazione e ricchezza per la Comunità;

Servizi Sociali. Nel campo dei servizi sociali, partendo dalla premessa che oltre il 35 %  della popolazione residente nel Comune è ultrasessantacinquenne, il nostro impegno sarà rivolto prima di tutto al miglioramento dei servizi resi alle persone anziane mediante la prosecuzione di servizi di assistenza domiciliare a favore degli anziani da parte dei servizi sociali comunali visto il successo dell’iniziativa più volte riproposta in questi anni e la consegna a domicilio di presidi igienico-sanitari,  si punterà poi a mantenere e, ove possibile, a migliorare, i tradizionali momenti di aggregazione sociale e le altre iniziative che fanno parte della tradizione locale quali il presepe vivente; Formazione, Sport, Tempo Libero. Si continuerà a garantire, altresì, un adeguato e completo servizio di trasporto alunni da tutte le frazioni verso i plessi scolastici di Catona. Riconoscendo, inoltre, i valori dello sport (lealtà, correttezza, solidarietà e  rispetto dell’avversario) quali  valori da infondere nelle nuove generazioni si punterà, a realizzare  un impianto sportivo polivalente coperto nell’area del campo sportivo di Villamesa  e di un centro di aggregazione, nella  Frazione di Milanesi all’interno dell’ex edificio scolastico; Tasse, Tributi ed Entrate Comunali. La pressione tributaria esercitata sui cittadini residenti nel territorio comunale ha raggiunto, stante i tagli dei trasferimenti da parte del Governo centrale ed a causa delle norme statali che impongono ai Comuni di coprire integralmente il costo di taluni servizi, quale la raccolta rifiuti, livelli difficilmente sostenibili sia per i ns. cittadini, sia per i cittadini dei Comuni limitrofi. A tal fine è intenzione di puntare sempre più sulla gestione associata di taluni servizi per conseguire economie di scala e incrementare il livello di raccolta differenziata che, avviata nel corso del 2016, potrà solo che crescere grazie alla costituita isola ecologica (tra i pochi comuni del comprensorio) ed all’avvio del compostaggio domestico e consentire così di ridurre le tariffe del relativo tributo sui rifiuti;

Partecipazione. La nostra attività amministrativa, se ci vorrete accordare il vostro consenso, si continuerà a svolgere nella massima trasparenza, imparzialità, legalità e pubblicità (ci si riferisce in particolar modo alla più ampia pubblicità possibile delle convocazioni del consiglio comunale e dei punti in discussione e alla diffusione di materiale informativo sui principali documenti programmatici e di rendiconto dell’attività dell’Ente resa possibile dal nuovo sito internet comunale e dalla pagina facebook), si vuole, infatti, riconoscere come diritto fondamentale dei cittadini quello di poter porre liberamente i problemi di loro interesse e di seguire l’attività amministrativa rendendosi e sentendosi partecipe attraverso  suggerimenti e critiche costruttive. Vogliamo che nella realizzazione del programma amministrativo ognuno possa dare la propria collaborazione senza distinzione politica, in uno spirito nuovo di lealtà e coesione sociale, che deve tenere uniti tutti i Calannesi. Alla fine la gente godrà dei risultati e delle opere che certamente riusciremo a realizzare grazie al nostro impegno basato sulla serietà, l’umiltà e la capacità operativa e non sulle parole, le promesse, le contrapposizioni l’arroganza e le lotte inutili. Noi metteremo tutta la nostra buona volontà e tutto il nostro impegno per amministrare il Comune di Calanna nel rispetto di questi principi e chiediamo la fiducia ed il consenso dei cittadini puntando al futuro ma prestando  attenzione alle sane tradizioni del nostro territorio“. Ecco i nomi dei candidati: Rosetta Fusto, Francesco Fiumanò, Michele Marcianò, Rocco Mazzacua, Sebastiano Morena, Giuseppe Princi, Marco Sciarrone.