Bertino e Calderone denunciano l’abbandono ed il degrado della villa comunale di via aci (ex marakaibo) e del litorale di Saponara Marittima (Me)

/

1Solitamente per un Comune avere una finestra sul mare, rappresenta un patrimonio importante, un valore aggiunto, purtroppo per Saponara è diventato un problema non più sostenibile visto lo stato di abbandono in cui versano alcuni punti strategici ed i Consiglieri Nicola Bertino e Alessio Calderone chiedono un immediato intervento da parte dell’Amministrazione Comunale, per ridare decoro e lustro ad una delle zone balneari più belle del litorale tirrenico. La frazione marittima di Saponara, rappresenta il fiore all’occhiello del Comune Tirrenico, luogo di villeggiatura e di relax per molti villeggianti nel periodo estivo e di residenza permanente per tanti cittadini Saponaresi; pertanto ribadiscono Nicola ed Alessio, il Comune deve potenziare i servizi e migliorare il decoro urbano, per far sì che la cittadina possa diventare un’attrazione turistica e quindi motivo di sviluppo del territorio anche di tipo immobiliare e stimolare l’avvio di nuove start-up in ambito turistico-balneare. Purtroppo, oggi, ribadiscono i Consiglieri Nicola Bertino ed Alessio Calderone, oltre ai più classici e rituali problemi che caratterizzano in generale Saponara, e quindi l’incuria del territorio e pochi servizi al cittadino, si aggiunge relativamente alla frazione marittima, l’abbandono e il degrado delle strutture ed aree comunali, in particolare affermano i Consiglieri: “una delle zone più belle della frazione Marittima è sicuramente la Via Aci che porta sul Litorale tirrenico; proprio in questa via insiste una grande Villa Comunale ex gestione Marakaibo che ormai da diversi anni a seguito di un incendio è totalmente abbandonata ed in stato di degrado, oggi affermano i due Consiglieri è inammissibile ed ingiustificabile dopo tanto tempo non intervenire per il ripristino, laddove di fronte vi sono numerose abitazioni che non solo non godono di un bel vedere ma non possono vivere tranquilli in quanto la Villa Comunale è divenuta anche una zona pericolosa, preda di animale e malintenzionati”.  I due Consiglieri Comunali Nicola ed Alessio invitano l’Amministrazione ad attivarsi prima dell’avvio della stagione estiva per ridare funzionalità alla villa comunale di Via Aci e pertanto chiedono l’immediata bonifica della zona e la predisposizione di un bando comunale per una nuova concessione della suddetta area, riservato esclusivamente e rigorosamente a cittadini Saponaresi, per l’avvio di una nuova attività turistico – balneare al fine di sviluppare la suddetta area rendendo servizi ai cittadini e creando nuove economie per i Saponaresi. Un altro problema che merita attenzione è anche il litorale di Saponara Marittima, che, nonostante l’intervento dell’Amministrazione Curreri (2002-2007) volto ad eliminare il promontorio detriti, recuperando di fatto il litorale mediante un finanziamento di ben 420.000.00 euro da parte del Commissario straordinario emergenza rifiuti di Palermo, ad oggi rimane l’unico del circondario totalmente abbandonato da dieci anni e lasciato in totale stato di degrado; i due Consiglieri invitano l’Amministrazione ad attivarsi per la pulizia e la riqualificazione del litorale anche mediante la calendarizzazione di giornate ecologiche al fine di ridare al più presto dignità e decoro ad una delle aree più belle ed affascinanti del territorio Saponarese.