A Rizziconi è lotta dura contro il coronavirus: la Protezione Civile distribuisce mascherine e disinfetta tutte le strade più trafficate [FOTO & VIDEO]

/

La ProCiv Rizziconi è scesa in campo già da settimane per fronteggiare il rischio di contagio da coronavirus

La città di Rizziconi sta facendo fronte all’emergenza Coronavirus con tutte le forze possibili. Gli eroi, qui come in molti altri comuni italiani, sono gli uomini della Protezione Civile. La ProCiv Rizziconi di cui il dott. Antonino Gerace è presidente, è infatti scesa in campo già da settimane per fronteggiare il rischio di contagio. Tra le altre cose si sono attivati e stanno provvedendo non solo a realizzare, ma anche a distribuire gratuitamente ai cittadini che ne fanno richiesta, unitamente al Comune di Rizziconi, 3000 mascherine tipo FFP2 in TNT (Tessuto non tessuto a 4 strati). Nella sola giornata di martedì 17 marzo ne hanno già distribuite circa 500.

Noi come Protezione Civile siamo operativi a 360° e siamo stati attivati già dall’inizio di marzo – spiega il dott.Gerace che è vicepresidente regionale ProCiv -. Siamo un’associazione di 60 iscritti, di cui 25 attivi attualmente contro la diffusione del coronavirus. Ci è stata donata la materia prima per fare mascherine in tessuto tnt su tre strati, come quelle chirurgiche. Il Comune ha provveduto ad attivare un numero di cellulare e un numero fisso per i cittadini di Rizziconi, al quale possono richiedere ad esempio proprio le mascherine, che noi distribuiamo a domicilio”.

“Inoltre consegniamo la spesa a chi è impossibilitato a farla di persone. Insieme ai contadini, che hanno messo a disposizione i propri trattori personali, abbiamo disinfettato tutto il territorio comunale con una soluzione clorata. Inoltre con un modulo anti incendio andiamo a disinfettare tutte le zone più frequentate durante la giornata. Se ci sono persone che hanno problemi a reperire farmaci e a recarsi in farmacia consegniamo anche i medicinali a domicilio. Abbiamo inoltre intercettato persone che rientravano dal Nord per farli mettere in quarantena“, conclude Gerace.

Coronavirus: a Rizziconi l’Inno d’Italia in quarantena [VIDEO]

Coronavirus: a Rizziconi la Protezione Civile disinfetta le strade [VIDEO]