A Reggio Calabria la presentazione dei Master Universitari di I e II livello in “Information Communication Technology (ICT)”

/

JpegNel giorno 02/05/2017 alle ore 10, la Sala Biblioteca del palazzo della Provincia “Corrado Alvaro” ha ospitato la presentazione dei Master Universitari di I e II livello in “Information Communication Technology (ICT)” attivati dall’Università per Stranieri di Reggio Calabria “Dante Alighieri” per l’anno accademico 2016-2017 in collaborazione con l’IritMED – Istituto di Ricerca per l’Innovazione e la Tecnologia nell’area del Mediterraneo, con il contributo amministrativo-gestionale del MEDAlics – Centro di Ricerca per le Relazioni Mediterranee e con il patrocinio della Città Metropolitana di Reggio Calabria.

Il Magnifico Rettore dell’Università per Stranieri, Salvatore Berlingò, ha introdotto l’evento evidenziando come le Istituzioni accademiche internazionali più prestigiose, citando nello specifico alcune Università americane, siano impegnate già da tempo nel creare nuove sinergie fra le scienze tecnologiche e le scienze umanistiche. Il Magnifico Rettore ha sottolineato come l’intento del Master sia quello di formare delle nuove professionalità che possano operare nel contesto calabrese e italiano, con un bagaglio di conoscenze che consenta loro di padroneggiare i nuovi linguaggi digitali e le nuove tecnologie, ponendosi perciò come protagonisti per lo sviluppo del nostro territorio. Al fine di stimolare tale processo innovativo, il Magnifico Rettore ha annunciato la trasformazione dell’Aula Falcomatà dell’Università per Stranieri in un Laboratorio analogo al “Lenfest Center for the Arts”, inaugurato il 26 aprile scorso da Renzo Piano presso la Columbia University di New York e ideato per dotare l’Università di una piccola agorà destinata a presentazioni, letture, mostre, simposi, performance teatrali, musicali, sperimentazioni digitali e produzioni interdisciplinari.

Il Professore Roberto Mavilia, Direttore del MEDAlics – Centro di Ricerca per le Relazioni Mediterranee, ha analizzato il contesto del mondo lavorativo nell’era digitale che viviamo, sottolineando come la cosiddetta quarta rivoluzione industriale apporterà dei profondi mutamenti al punto che, come evidenziato da una ricerca, il 60% delle professioni del futuro prossimo non ha ancora una forma ben definita. Il Professore Mavilia ha sostenuto che, come agenzie formative, è compito delle Università creare una visione e riempirla di contenuti al fine di preparare i professionisti del mondo del lavoro che verrà. L’Università per Stranieri, ha aggiunto ancora il Professore Mavilia, avendo come propria ragione fondativa quella di favorire l’integrazione e l’inclusione contro ogni esclusione sociale e di promuovere il confronto fra le diversità, deve farsi carico anche del rapporto complesso uomo-macchina, riuscendo a declinarlo nel modo più fecondo al fine di disinnescare tale nuova tipologia di diversità, coniugando un’idea di futuro all’altezza dei tempi mantenendo però viva la tutela degli aspetti specificatamente umani.

L’Avv. Giuseppe Falcomatà, Sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria, si è detto certo dell’impatto positivo che tale tipologia di Master potrà avere su un territorio come quello calabrese che ha necessità e volontà di intercettare tutte le potenzialità delle nuove tecnologie. La Città Metropolitana, che ha dato il proprio patrocinio ai Master, offrirà la possibilità di effettuare degli stage dove potere sperimentare le conoscenze acquisite durante il ricco percorso formativo. Il Sindaco ha espresso una piena adesione al progetto e un sostegno deciso, poiché pienamente convinto delle opportunità offerte dai nuovi linguaggi digitali nel processo di partecipazione alla gestione della res publica dei cittadini e nel definire quindi una nuova forma, più attiva, di cittadinanza digitale.

Per maggiori informazioni consultare il sito formazione.medalics.org/master o contattare la Segreteria MEDAlics a nr. 331 26 11 162.