fbpx

RdC, che stoccata: “non si può dare 800 euro a chi rifiuta lavoro e 500 a chi ha lavorato da un vita”

Le parole del Presidente del Piemonte Alberto Cirio sulle modifiche al Reddito di Cittadinanza presenti nella manovra del Governo Meloni

Reddito di cittadinanza

“Un paese che dà 800 euro a un giovane che potrebbe andare a lavorare e ha rifiutato più volte un lavoro ma ne dà 530 a un nostro anziano che ha 70 anni e ha lavorato una vita non è un paese attento ai bisogni reali delle persone. Avevamo detto che avremmo lavorato sul Reddito di Cittadinanza in questo senso e così stiamo facendo”. Lo ha affermato il presidente del Piemonte Alberto Cirio a margine della firma dell’accordo con l’ospedale Regina Margherita di Torino e l’Inps sul rilascio dei certificati pediatrici di invalidità, commentando le misure del governo Meloni.

“E’ una Manovra che dà un chiaro segnale di tendenza: non è ancora ciò che il governo ha in mente e nei programmi di fare, perchè si è insediato da poche settimane. Ma i segnali sono importanti, in quanto tiene in considerazione i consumi reali delle persone. La gente vive di quello che consuma quotidianamente e contenere l’inflazione sui beni di prima necessità è un segnale che non si vive nell’altro mondo, ma tra la gente”, ha concluso Cirio.