fbpx

Taurianova: colpi di pistola contro lo studio medico del primario del reparto di Medicina dell’ospedale di Polistena

polizia sera

Taurianova: 6 colpi di pistola sono stati sparati contro la serranda dello studio medico

Sei colpi di pistola sono sparati da persone non identificate a Taurianova, contro la serranda dello studio medico di  Francesco Nasso, primario del reparto di Medicina dell’ospedale di Polistena. L’episodio risale a due notti fa ma solo ieri sera si è saputa la notizia. Il dottor Nasso ha denunciato l’intimidazione al Commissariato di polizia di Taurianova. Il professionista é stato sentito dagli investigatori, ma non avrebbe fornito indicazioni, secondo quanto si é appreso, circa la matrice dell’episodio. L’ipotesi che viene considerata più plausibile, comunque, é che il movente dell’intimidazione sia legato all’attività professionale di Nasso.

Intimidazione al primario di Polistena, la solidarietà dell’Ordine dei Medici di Reggio Calabria

L’Ordine dei Medici ed odontoiatri di Reggio Calabria e provincia esprime “la sua vicinanza e solidarietà al dottore Francesco Nasso, primario della divisione di Medicina dell’ospedale di Polistena, oggetto di un grave attentato intimidatorio eseguito mediante sei colpi di pistola sparati contro la serranda del suo studio medico sito in Taurianova, da persone non identificate. Un atto vile ed esecrabile che l’Ordine dei medici stigmatizza con tutte le sue forze, proprio perché per l’ennesima volta la classe medica e, in generale, il personale sanitario della provincia reggina divengono bersaglio di violenze gratuite e, in questo caso, di atti criminali. Il dottore Nasso, direttore sanitario dello stesso ospedale fino al dieci agosto scorso, è un medico molto conosciuto nella piana di Gioia Tauro e a lui si riconosce l’impegno e lo spirito di abnegazione mostrati durante l’esercizio della sua professione. In attesa che le Forze dell’ordine facciano luce su questo incredibile episodio di pura criminalità, l’Ordine dei medici rimane vigile nel denunciare i tanti episodi di violenza accaduti in questi ultimi tempi, basta solo ricordare le tante aggressioni ai vari Pronto Soccorso della provincia reggina, compreso quello di Polistena, e si augura, in generale, che possa ristabilirsi al più presto quella atmosfera di armonia, collaborazione e soprattutto umanità che da sempre hanno contraddistinto il rapporto tra medici e pazienti”.     

Intimidazione al primario di Polistena: la solidarietà di Giannetta

Ferma condanna nei confronti del gravissimo atto intimidatorio perpetrato nei confronti del collega medico, primario dell’Ospedale di Polistena, Francesco Nasso”. Lo dichiara Domenico Giannetta, Segretario aziendale del Sindacato medico italiano ANAAO-Assomed. “Insieme alla segreteria regionale esprimo massima vicinanza e solidarietà al collega – conclude Giannetta – con l’augurio che si faccia al più presto piena luce sull’accaduto”.