fbpx

Milan, sbronza di gol! Finale da batticuore: l’Empoli pareggia nel recupero, poi crolla 1-3 | CLASSIFICA

Ante Rebic Foto di Claudio Giovannini / Ansa

Il Milan supera 1-3 l’Empoli in un finale di partita da batticuore: Rebic la sblocca a 10 dalla fine, Bajrami la pareggia in pieno recupero, poi Ballo Tourè e Leao la ribaltano a tempo quasi scaduto

Dopo il successo del Napoli sul Torino e la sconfitta dell’Inter contro la Roma, tocca al Milan chiudere il sabato dell’ottava giornata di Serie A in trasferta al Castellani di Empoli. Durante la pausa per le nazionali i rossoneri si sono visti portare via dagli infortuni Maignan e Theo Hernandez, recuperando Rebic. Situazione infortunati che peggiora nel corso della gara: si fermano per infortunio Calabria, Kjaer e Saelemaekers. Il Milan gioca una buona gara, senza però trovare il gol. Leao e Saelemaekers sbagliano due conclusioni da dentro l’area piccola nel primo tempo, la traversa ferma Giroud nella ripresa.

L’Empoli si affida alle mani e ai piedi di Vicario, poi riparte e rischia di far male con Bajrami che grazia due volte Tatarusanu. A 10 minuti dalla fine la gara si sblocca con una ‘furbata’: Tonali batte rapidamente una rimessa laterale trovando Leao alle spalle della difesa toscana (niente fuorigioco da regolamento), il portoghese mette al centro per Rebic che firma lo 0-1. Gara in discesa per i rossoneri che devono solo gestire e ci riescono fino al secondo minuto di recupero. Bajrami smentisce il detto “non c’è due senza tre” e al terzo tentativo non sbaglia: il trequartista empolese beffa Tatarusanu su punizione e riporta la gara in parità a poco più di 1 minuto dalla fine.

Quando sembra tutto perduto il Milan la ribalta con la forza dei nervi. Una sponda di Krunic trova Ballo Tourè a rimorchio per il clamoroso gol dell’1-2, con tanto di lacrime sul volto del terzino senegalese. L’Empoli si lancia alla disperata ricerca del pareggio e Leao la punisce nell’ultima azione della gara: l’MVP dello scorso campionato di Serie A si lancia in una strabordante cavalcata da centrocampo conclusa con un delizioso tocco sotto che batte l’incolpevole Vicario. Un 1-3 da batticuore, tre punti fondamentali per il Milan.

Classifica Serie A

  1. Napoli 20
  2. Atalanta 17
  3. Milan 17
  4. Udinese 16
  5. Roma 16
  6. Lazio 14
  7. Inter 12
  8. Juventus 10
  9. Torino 10
  10. Fiorentina 9
  11. Sassuolo 9
  12. Spezia 8
  13. Salernitana 7
  14. Empoli 7
  15. Lecce 6
  16. Bologna 6
  17. Verona 5
  18. Monza 4
  19. Cremonese 2
  20. Sampdoria 2